22.8 C
Roma
venerdì 17 Settembre 2021
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo

HomeCronache MetropolitaneValentina, forza ed eleganza calabrese, che ha conquistato Sanremo

Valentina, forza ed eleganza calabrese, che ha conquistato Sanremo

- Pubblicità -

In un tempo di restrizioni come quello che stiamo vivendo, c’è una forza che anche oggi, idealmente, è in grado di rompere ogni confine, come lo è sempre stata storicamente nel concreto, presente diffusamente in ogni parte d’Italia e nel mondo, dove l’hanno portata secoli di viaggi e migrazioni. Una forza in grado di raggiungere ogni luogo e portarvi un messaggio di luce e di speranza, in tempo di pandemia ancor più prezioso. È la forza del carattere, del fascino, della bellezza, del calore, della sincerità delle donne di Calabria.

Ed è una figlia della terra erede della Magna Grecia anche una delle trionfatrici di Sanremo, su uno dei palcoscenici che fanno tradizionalmente da corona al festival della canzona italiana appena concluso, quello della rassegna “Una Lady X Sanremo 2021”: Valentina Canino, di Palmi (RC). Fisioterapista nella vita di tutti i giorni, la 42enne Miss dalla terra dei fiori è tornata ora nel reggino, accolta da un’inondazione di messaggi d’affetto di amici e conoscenti.

«La mia esperienza a Sanremo – racconta, ancora travolta dall’emozione vissuta in diretta tv – è stata meravigliosa. Mi è piaciuta molto e mi ha fatto conoscere un nuovo mondo, nuove persone. Mi ha fatto vivere un piccolo sogno. Mi ha davvero aiutata molto in questo periodo particolare della mia vita perché mi ha permesso di mettermi alla prova. E poi (perché no?) mi ha aiutata ancora a vincere la timidezza». A vincere la timidezza di Valentina e a portare sulla Riviera di Ponente la bandiera delle bellezze della Calabria, che sembra una terra in grado di rappresentare attraverso il volto e il sorriso delle sue donne la profonda bellezza dei suoi luoghi, ci hanno pensato Giuseppe Gaudenzi e Concetta Abruzzo.

- Pubblicità -

Sono il presidente e la direttrice artistica dei casting nazionali di Accademia Italia Film Tour del Principe, poliedrico centro culturale che si occupa di un’infinità di attività: moda, eventi, spettacoli, concerti, rassegne, festival, saggi, riviste, seminari, convegni, pubblicazioni multimediali e telematiche, itinerari turistici ed enogastronomici.

«Ho trovato un bellissimo ambiente – racconta Valentina – divertente e sereno: cosa importantissima! E poi, una volta arrivata a Sanremo, ho deciso di buttarmi a capofitto in quest’avventura e credo che non avrei potuto fare una scelta migliore. A prescindere dall’ottimo risultato raggiunto, credo sia stata davvero un’esperienza indimenticabile. Una cosa meravigliosa è stata anche l’energia che ha unito tutte noi concorrenti: posso dire che con alcune si sono instaurati dei veri e propri rapporti di amicizia».

La manifestazione “Una Miss & una Lady X Sanremo” quest’anno è stata sicuramente, per tutte le partecipanti, molto singolare e anche sofferta. La particolare situazione sanitaria ha imposto l’assenza del pubblico, fonte primaria della soddisfazione di ogni artista, rigorose restrizioni e anche il tampone obbligatorio. Come da tradizione, il palcoscenico è stato lo studio di Globe TV Channel nel Grand Hotel des Anglais a Sanremo.

La manifestazione è stata trasmessa su Rete Italia nel canale televisivo Telemoda e riproposta da SkyTv. A questo evento sono tradizionalmente collegate tematiche sociali.

L’attrice e modella statunitense Rebecca Lynn Guetere ha presentato il calendario “Rinascita 2021”, realizzato da Rebecca e da Sarajo Mariotti, con la collaborazione dell’assessora alle Politiche sociali del Comune di Pisa, Gianna Gambaccini, per combattere la piaga della violenza sulle donne.

Ma che donna è Valentina Canino quando non sfila sul palcoscenico?

«Sono una donna dai mille interessi. Amo fare sport, ascolto musica, mi piace leggere, ma ciò di cui ho bisogno è la mia famiglia e passare del tempo con i miei amici più cari. Io sono una fisioterapista ed amo il mio lavoro, che svolgo con grande passione. È un lavoro che mi permette di aiutare chi ha bisogno: soprattutto chi deve superare sofferenze e combattere le proprie disabilità».

- Pubblicità -
Stefania Basile
Sono nata nel 1977 all'estremità meridionale della Calabria tirrenica, nella città di Palmi, che si affaccia sullo stretto di Messina e sulle splendide isole Eolie. Amo le mie origini e Roma, la città dove vivo per motivi professionali. Come diceva la grande Mia Martini: «il carattere dei calabresi a me piace moltissimo. Possiamo sembrare testardi, un po' duri, troppo decisi. In realtà siamo delle rocce, abbiamo una grande voglia di lavorare e di vivere. Io non sono di origine, io sono proprio calabrese!».
- Pubblicità -

Primo Piano