7.1 C
Roma
giovedì 22 Febbraio 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeAmbienteTurismo in bicicletta: un settore che “vale” quasi otto miliardi di euro

Turismo in bicicletta: un settore che “vale” quasi otto miliardi di euro

A Bologna il 1° e 2 aprile fiera nazionale, preceduta da un forum. Un settore in espansione che offre esperienze valorizzando il territorio

- Pubblicità -

Non sono solo due ruote, ma un ritorno ad abitudini ed attività più vicine all’ambiente e alla natura umana. Sarà per questo che il cicloturismo rappresenta oggi un segmento economico da 7,6 miliardi di euro. Sarà anche per questo che la Fiera del cicloturismo in programma a Bologna il 1° e 2 aprile prossimi ha già registrato il tutto esaurito. Dopo l’edizione di Milano, ecco il rinnovato impegno di Bikenomist, con il patrocinio di Regione Emilia Romagna, Città Metropolitana di Bologna, Comune di Bologna, Eurovelo, Fiab (Federazione italiana ambiente e bicicletta), Legambiente, ActiveItaly.

L’evento, a ingresso gratuito, con registrazione online, si rivolge ad appassionati e curiosi del turismo attivo, ai viaggi in bici, ma anche a chi vorrebbe sperimentare per la prima volta questo modo di viaggiare, in famiglia, con amici o in solitaria.

Chi accederà nell’ampia area espositiva di DumBo, oltre 40.000 metri quadrati a pochi passi dalla stazione centrale dei treni, potrà trovare tra gli stand le destinazioni turistiche con enti territoriali di promozione, regionali e nazionali, italiane ed europee (in prima linea, come main sponsor dell’evento, ci sono Gran Canaria, la Regione Siciliana e gli sponsor Emilia Romagna, Abruzzo, Toscana, Spagna, Turchia).

- Pubblicità -

Gli operatori, dai tour operator specializzati in viaggi in bici a fornitori di servizi e strutture ricettive bike friendly. Pochi, selezionati produttori di biciclette, componenti e  accessori, tra cui Decathlon Italia, Canyon, Selle SMP e Shimano Italia, in qualità di partner tecnico.

Nessun problema naturalmente per chi intende recarsi alla fiera in bicicletta pensando alla cosa più appropriata da fare. Ci sarà una stazione di servizio per biciclette, composta da un parcheggio di oltre 1.000 mq pensato per accogliere oltre 500 bici in contemporanea all’interno di un ambiente custodito capace di offrire, all’occorrenza, un servizio di prima assistenza.

Per i più piccoli la Fiera del cicloturismo ha previsto un’area kids: uno spazio pensato per rendere consapevoli i bambini dell’importanza di uno stile di vita fisicamente attivo e di insegnare loro a pedalare in maniera autonoma e sicura anche in strada. L’area kids è a cura di Eden Asd e di Fiab Bologna, con il sostegno di Regione Siciliana.

Ma c’è una terza giornata quest’anno, dedicata agli operatori del turismo in bicicletta: venerdì 31 marzo si svolgerà il Forum B2B che anticipa la Fiera del cicloturismo.

«Siamo convinti che Bologna rappresenti l’humus ideale per la crescita del settore e non è un caso che, grazie alla collaborazione con Bologna Welcome, siamo riusciti a immaginare e a organizzare una giornata di business networking per gli addetti ai lavori, coinvolgendo reti di operatori nazionali (ActiveItaly) e internazionali (Atta – Adventure Travel and Trade Association)». Lo ha precisato Pinar Pinzuti, direttrice della Fiera del cicloturismo, in occasione della conferenza stampa, durante la quale sono intervenuti anche Simona Larghetti, consigliera metropolitana di Bologna con delega alla mobilità ciclistica, Mattia Santori, presidente di Territorio turistico Bologna-Modena, Silvia Donatiello, rappresentante Italia – Turismo Gran Canaria, Elvira Amata, assessora del turismo, dello sport e dello spettacolo Regione Siciliana. 

Per maggiori informazioni si rimanda al sito dell’evento: www.fieradelcicloturismo.it

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Metropoli.Online - Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!