30.4 C
Roma
giovedì 11 Agosto 2022
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo

HomeSocietàSport, un bene di tutti: bando per creare spazi di aggregazione per...

Sport, un bene di tutti: bando per creare spazi di aggregazione per i giovani

Associazioni e società sportive dilettantistiche possono candidarsi per realizzare attività in partnership con soggetti pubblici e privati

- Pubblicità -

Un’iniziativa voluta per promuovere il diritto allo sport per tutti, per sostenere lo sport di base e le associazioni e società sportive che già svolgono attività di carattere sociale sul territorio. Sono i cosiddetti Play District, ovvero gli spazi civici di comunità idonei alla realizzazione di attività sportive e sociali che siano per i giovani occasione di aggregazione, integrazione, orientamento e inclusione.

Associazioni e società sportive dilettantistiche possono candidarsi per la realizzazione di attività di aggregazione rivolte ai giovani dai 14 ai 34 anni, in partnership con altri soggetti e organizzazioni pubbliche e private. L’avviso pubblico e le informazioni relative sono pubblicati sul sito della società Sport e Salute a questo indirizzo: https://www.sportesalute.eu/spazicivici.

Il progetto è promosso dal Dipartimento della Presidenza del Consiglio dei ministri per le politiche giovanili e il Servizio civile universale, in collaborazione con Sport e Salute, la società per azioni che produce e fornisce servizi di interesse generale a favore dello sport, secondo le direttive e gli indirizzi dell’Autorità di Governo competente in materia di sport.

- Pubblicità -

Sempre attraverso la pagina informativa presente sul sito di Sport e Salute, associazioni e società sportive dilettantistiche interessate possono aderire all’intervento a partire dalle ore 12.00 del 29 luglio 2022 e fino alle ore 12.00 del 30 settembre 2022, presentando la candidatura attraverso la piattaforma dedicata.

Informazioni relative all’avviso pubblico possono essere chieste alle strutture territoriali di proprio riferimento di Sport e Salute, scrivendo all’indirizzo e-mail composto dal nome della propria regione seguito dalla chiocciola e dal dominio sportesalute.eu (per esempio, per scrivere alla struttura territoriale del Lazio occorre indirizzare una e-mail a lazio@sportesalute.eu).

Gli obiettivi del progetto di spazi civili di comunità:

  • creare hub di aggregazione per i giovani del territorio con un programma di attività sportive, educative e sociali, che sia capace di attivare e valorizzare i talenti giovanili;
  • costruire nuove opportunità ed esperienze di cittadinanza attiva attraverso lo sport, dando vita ad iniziative di espressione creativa e artistica che siano rappresentative delle culture giovanili dei territori;
  • promuovere uno stile di vita attivo e rafforzare nei giovani i valori educativi dello sport, come lo spirito di squadra, l’impegno continuativo, la lealtà e il rispetto reciproco;
  • sensibilizzare l’associazionismo sportivo a creare o rafforzare network e presidi educativi per i giovani del territorio, in una prospettiva inclusiva e sostenibile.

Scarica la nota sintetica del progetto:
Spazi civici di comunità – Nota sintetica

- Pubblicità -
Stefania Basile
Stefania Basile
Sono nata nel 1977 all'estremità meridionale della Calabria tirrenica, nella città di Palmi, che si affaccia sullo stretto di Messina e sulle splendide isole Eolie. Amo le mie origini e Roma, la città dove vivo per motivi professionali. Come diceva la grande Mia Martini: «il carattere dei calabresi a me piace moltissimo. Possiamo sembrare testardi, un po' duri, troppo decisi. In realtà siamo delle rocce, abbiamo una grande voglia di lavorare e di vivere. Io non sono di origine, io sono proprio calabrese!».
- Pubblicità -

Primo Piano