20.2 C
Roma
lunedì 17 Giugno 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeAttualitàUsa: Columbia University, simbolo delle proteste pro-Gaza, occupata e sgomberata

Usa: Columbia University, simbolo delle proteste pro-Gaza, occupata e sgomberata

Molte università degli States occupate per le proteste di migliaia di studenti contro la guerra nella Striscia. Scontri e centinaia di arresti

- Pubblicità -

Nelle ultime settimane, migliaia di studenti negli Stati Uniti hanno organizzato proteste contro la guerra a Gaza in varie università sparse in tutto il paese. Le proteste, per lo più pacifiche ma che in alcuni casi hanno determinato scontri con le forze dell’ordine, hanno finora portato a circa 500 arresti. Al centro dell’attenzione mediatica, però, c’è un’università in particolare: la Columbia University di New York.

Il cortile della prestigiosa università situata a Manhattan nella Grande Mela è infatti stato occupato per due settimane da studenti con delle tende, prima che nella giornata di oggi la polizia facesse irruzione nel campus sgomberando gli studenti, molti dei quali sono stati arrestati.

Nella notte tra lunedì e martedì un gruppo di manifestanti ha marciato nel campus cantando slogan a favore della popolazione palestinese per poi occupare l’Hamilton Hall, uno degli edifici più noti dell’università. I manifestanti, giunti a centinaia di fronte all’edificio, poco dopo la mezzanotte hanno fatto irruzione nell’edificio, barricandosi poi all’interno utilizzando sedie, banchi, distributori di bevande e qualsiasi altro oggetto a loro disposizione per bloccare le porte.

- Pubblicità -

I video realizzati all’esterno dell’edificio mostrano uno striscione appeso sulla facciata dell’Hamilton Hall con scritto “Hind’s Hall“, in onore di Hind Rajab, una bambina di sei mesi che ha perso la vita nella Striscia di Gaza.

Nelle scorse settimane, nonostante le minacce di sospensione per gli studenti nel cortile dell’università, le proteste non si sono arrestate. Anzi, si sono allargate coinvolgendo altre prestigiose università statunitensi come l’Università della California del Sud, l’Università di Yale, l’Università del Texas a Austin, l’Emerson College di Boston e altre. Nonostante ciò, specialmente vista la sua posizione nel cuore di New York, dove hanno sede molti media nazionali, la Columbia University ha ricevuto la maggiore copertura mediatica, diventando un simbolo di queste proteste, specialmente dopo lo sgombero di oggi.

- Pubblicità -
Emanuele Gualandri
Emanuele Gualandri
Laureato in Politica e Diritto internazionale all'Università Statale di Milano. Ha lavorato su Milano come videogiornalista occupandosi di casi di cronaca locale e nazionale nonché politica e movimenti sociali. Ha realizzato analisi sotto forma di video-approfondimenti su YouTube per la pagina di informazione “inBreve”, attirando migliaia di visitatori. Al momento si trova a Bruxelles per conseguire un master in giornalismo e media alla Vub (Vrije Universiteit Brussel).
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!