11.9 C
Roma
venerdì 23 Febbraio 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCronache MetropolitaneMadonna di Trevignano, il vescovo ai fedeli: «Non partecipate agli incontri»

Madonna di Trevignano, il vescovo ai fedeli: «Non partecipate agli incontri»

La Chiesa annuncia prudenza mentre la commissione diocesana incaricata da monsignor Salvi è al lavoro sui presunti fenomeni soprannaturali

- Pubblicità -

Il vescovo di Civita Castellana interviene sul caso della Madonna di Trevignano Romano e sconsiglia i fedeli dal partecipare ad incontri sulle presunte apparizioni e rivelazioni di cui si parla da tempo riguardo alla statuetta di legno della Vergine che, periodicamente, si dice pianga lacrime di sangue ogni giorno 3 del mese. La Chiesa prende quindi le distanze e consiglia prudenza, in attesa dei risultati degli approfondimenti affidati ad una apposita commissione diocesana.

In riferimento ai presunti fenomeni soprannaturali che si verificherebbero nella cittadina lin provincia di Roma sulle sponde del lago di Bracciano, il vescovo Marco Salvi ha reso noto che la commissione diocesana, da lui stesso costituita e incaricata, sta ancora lavorando per reperire e approfondire ulteriori elementi. L’obiettivo della commissione è pervenire a un giudizio complessivo e definitivo da parte della Chiesa sulle presunte apparizioni e rivelazioni private. Un accertamento che dovrà avvenire nel rispetto delle Normae della Congregazione per la Dottrina della Fede, ora divenuta Dicastero per la Dottrina della Fede.

L’indagine, ribadiscono dalla Diocesi, come si può agevolmente comprendere richiede tempi adeguati e opportuna ponderatezza. «In attesa di tale giudizio, in base ai primi orientamenti a cui è giunta la Commissione, tenendo conto della prudenza secolare della Chiesa in casi come questo – ha dichiarato il vescovo Salvi – si sconsiglia ai fedeli di partecipare a tali eventi, fino a un pronunciamento definitivo da parte della preposta autorità».

- Pubblicità -

«La Diocesi dunque – prosegue il presule – invita tutti i soggetti interessati rientrino nella condotta discreta, prudente e rispettosa senza la quale non è possibile vivere la comunione ecclesiale, primo dono che gli autentici doni del Cielo rafforzano; non si organizzino incontri pubblici (siano essi di preghiera e/o di catechesi) che diano l’impressione o la certezza che la Chiesa abbia autenticato i fatti di Trevignano; che i sacerdoti in particolare si astengano dall’esprimere pubblicamente, nell’esercizio del loro ministero, la loro opinione personale sul fenomeno; che i fedeli nutrano la loro comunione di amore con Maria, Madre del Signore e della Chiesa, a partire dalla Parola di Dio e dalla liturgia della Chiesa, che sono il vero e reale luogo d’incontro quotidiano con colei che ci viene donata dalla Trinità quale segno di consolazione e di sicura speranza».

- Pubblicità -
Claudia Cavallini
Claudia Cavallini
Nata nel 2006 a Roma, vive felicemente nella sua amata cittadina in provincia di Roma: Fiano Romano. Frequenta il liceo scientifico “Gregorio da Catino” di Poggio Mirteto. Ha conseguito la licenza nella scuola secondaria di primo grado all’Istituto comprensivo Fiano, con votazione 10 e lode. Ha ottenuto la certificazione B1 preliminary della lingua inglese. Nel 2016 ha vinto il concorso letterario per piccoli scrittori indetto dal Comune di Fiano Romano. Collabora con la rivista “La Gazzetta del Tevere”. Dedica molte ore allo sport e segue il calcio. La sua grande passione è la danza: è iscritta a corsi di danza classica, contemporanea e hip hop. Partecipa a laboratori di teatro-recitazione e prende parte con entusiasmo agli spettacoli che vengono messi in scena. Fin da piccola ha manifestato una particolare predilezione per la lettura e la scrittura. Ha prestato sempre una speciale attenzione agli eventi che accadono in tutto il mondo e principalmente nel territorio in cui abita. Il motto che guida la sua vita è un aforisma di Friedrich von Schiller: «Chi non osa nulla, non speri nulla».
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!