18.2 C
Roma
sabato 25 Maggio 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeAttualitàDall'Istituto di Nettuno 482 nuovi poliziotti, già assegnati in varie sedi

Dall’Istituto di Nettuno 482 nuovi poliziotti, già assegnati in varie sedi

Agenti e tecnici hanno giurato nella scuola. Subito, ora, due corsi per vice ispettori. Il sindacato Les: «Pochi formatori per tanti allievi»

- Pubblicità -

Hanno giurato fedeltà alla Repubblica la mattina di giovedì 22, nell’Istituto per ispettori di Nettuno, gli allievi del 221° corso di formazione per allievi agenti e del 19° corso per allievi agenti tecnici della Polizia di Stato. A raccoglierne il tradizionale «Lo giuro!», pronunciato di fronte agli emozionati familiari presenti, il Capo della Polizia, prefetto Vittorio Pisani, e il direttore dell’Istituto, Vincenzo Avallone, oltre a numerose autorità civili, militari e religiose.

Durante l’evento sono stati ricevuti diversi riconoscimenti ai partecipanti. La cerimonia è stata aperta dall’ingresso degli allievi in formazione, accompagnati dalla musica della Banda della Polizia di Stato. Il prefetto Pisani, resi gli onori alla bandiera della Polizia, ha rivolto un ringraziamento ai familiari degli allievi per l’incoraggiamento e il sostegno fornito ai propri congiunti.

Sono 474 gli agenti e otto gli agenti tecnici che hanno prestato giuramento. Dal 26 giugno fino al 14 agosto saranno chiamati a svolgere la parte di applicazione pratica del loro addestramento in varie sedi dislocate su tutto il territorio nazionale.

- Pubblicità -

«Abbiamo seguito i giovani agenti – ha commentato nell’occasione Elvio Vulcano, portavoce nazionale del sindacato Les (Libertà e Sicurezza Polizia di Stato) – durante il loro percorso formativo, offrendo loro un costante supporto morale e professionale. Nella fase di applicazione pratica, le nostre strutture territoriali continueranno a consolidare il rapporto creatosi durante il corso, nell’ambito del quale hanno dimostrato che, a differenza di quanto spesso si crede, i giovani di oggi possiedono ancora valori importanti. Coloro che hanno scelto questa professione si sono impegnati con dedizione nello studio delle diverse discipline, dimostrando un grande desiderio di apprendimento. Il merito va anche agli istruttori di questo Istituto, che con la loro competenza ed empatia hanno stimolato gli allievi a superare anche le sfide più difficili, e al direttore Avallone, che ha seguito attentamente questo corso e ha partecipato personalmente alle varie fasi didattiche».

L’attività didattica dell’Istituto di Nettuno riprenderà subito, il 17 luglio. Per quella data sono previste la partenza, per 150 allievi, del sesto corso di formazione tecnico-professionale per la qualifica di vice ispettore tecnico della Polizia di Stato e, per altri 650 allievi, il via del corso per vice ispettori. I corsi nella scuola della Polizia sul litorale laziale termineranno il 16 gennaio.

Un successo di numeri che, secondo Vulcano, implica attenzione ad alcune criticità. «Nel corso degli anni – ha detto il sindacalista – si è sempre parlato della carenza di personale nella Polizia e l’Amministrazione ha indirizzato le poche risorse ai servizi sul campo. È vero che le assunzioni sono state poche e che molte scuole sono state chiuse. Adesso che il governo ha approvato nuovi concorsi, ci troviamo con una macchina formativa poco efficiente per affrontare grandi numeri. Tuttavia, oggi non è il giorno delle polemiche: oggi è un giorno di festa».

- Pubblicità -
Stefania Basile
Stefania Basile
Sono nata nel 1977 all'estremità meridionale della Calabria tirrenica, nella città di Palmi, che si affaccia sullo stretto di Messina e sulle splendide isole Eolie. Amo le mie origini e Roma, la città dove vivo per motivi professionali. Come diceva la grande Mia Martini: «il carattere dei calabresi a me piace moltissimo. Possiamo sembrare testardi, un po' duri, troppo decisi. In realtà siamo delle rocce, abbiamo una grande voglia di lavorare e di vivere. Io non sono di origine, io sono proprio calabrese!».
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!