7.4 C
Roma
lunedì 28 Novembre 2022
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeEconomiaAutostrade: mezz'ora di stop per la sicurezza sul lavoro

Autostrade: mezz’ora di stop per la sicurezza sul lavoro

Il Gruppo ha celebrato così la giornata della sicurezza. Annunciata assunzione di 24 neolaureati per mobilità sostenibile e infrastrutture

- Pubblicità -

Uno stop di 30 minuti in tutti i cantieri e le attività produttive del Gruppo Aspi per tenere alta l’attenzione sull’importanza delle regole della sicurezza sui luoghi di lavoro. Così il Gruppo Autostrade per l’Italia ha celebrato ieri il primo anniversario della giornata della sicurezza, istituita proprio un anno fa dalla società stessa nell’ambito di un più ampio programma di iniziative promosse per potenziare la consapevolezza sul tema safety, rafforzando la cultura interna su salute e sicurezza in ambito lavorativo.

A partire dalle prime ore della mattina le maestranze che operano negli oltre 300 cantieri di potenziamento della rete e i quasi 4.000 dipendenti che lavorano a presidio della viabilità nelle Direzioni di Tronco, hanno dedicato mezz’ora della loro attività a una riflessione congiunta sulle buone regole del lavorare in sicurezza. Una maratona lungo tutta la rete di Aspi che ha voluto essere un gesto simbolico per sottolineare l’imprescindibilità della tutela della propria salute e di quella dei colleghi sui luoghi di lavoro.

In occasione di un sopralluogo al cantiere di Barberino, dove sono in fase di ultimazione le attività per il potenziamento della A1 nello snodo di collegamento con la Variante di Valico, l’amministratore delegato della società, Roberto Tomasi, ha partecipato con le maestranze all’iniziativa.

- Pubblicità -

«Trenta minuti di stop ai cantieri e ai centri operativi Aspi – ha affermato l’Ad  – per tenere alta l’attenzione sul tema della sicurezza dei lavoratori del Gruppo e, in generale, di tutti i lavoratori. Un’iniziativa per ricordare innanzitutto le vittime degli incidenti sul lavoro ed esprimere vicinanza alle loro famiglie. Trenta minuti che vogliono essere un invito alla cultura della sicurezza e della salute all’interno dell’azienda. Il nostro impegno, sempre teso verso l’obiettivo “zero incidenti sul lavoro”, prosegue costante e percorre tutte le strade possibili: dalle sinergie rafforzate con le parti sindacali al potenziamento della prevenzione e della formazione dei dipendenti; dal radicamento della cultura della sicurezza a partire dai manager alla miglior definizione delle responsabilità delle parti coinvolte, in tutta la filiera».

L’iniziativa di ieri segue il protocollo firmato l’altro giorno con il corpo dei Vigili del fuoco (leggi: Sicurezza stradale, accordo tra Autostrade e Vigili del fuoco) per potenziare i presidi e la prevenzione. A queste, seguiranno altre azioni nelle prossime settimane.

«La gestione della salute e della sicurezza dei propri lavoratori – fa sapere la società Autostrade in una nota – è una priorità nell’ambito del piano industriale che Autostrade per l’Italia ha avviato e che prevede oltre 21 miliardi di investimenti, tra opere di ammodernamento e potenziamento della rete. Un obiettivo che nel programma Active Safety Value la società sta portando avanti, anche grazie alla costante collaborazione con le istituzioni, le parti sociali e il mondo dell’impresa, a tutela dei dipendenti del Gruppo e delle aziende che operano per conto della società e degli utenti».

Intanto, Autostrade per l’Italia  ha annunciato la prossima assunzione  di  24  profili  di  cui l’azienda ha assoluta necessità per realizzare i propri progetti di mobilità sostenibile e sulla sicurezza delle infrastrutture. Si tratta dei laureati che hanno frequentato i corsi della SI Academy di San Giovanni a Teduccio, a Napoli, nati da un accordo con l’Università Federico II nell’ambito del progetto “Autostrade del Sapere”.

Le selezioni delle candidature per l’accesso ai corsi semestrali, raccolte tramite bandi
rivolti a laureati in ingegneria, hanno visto nei mesi scorsi ricadere la scelta su 24 giovani neolaureati e 12 dipendenti del Gruppo, tra Aspi, Tecne e Tangenziale di Napoli. Tra gli studenti selezionati, 20 sono campani. L’età media è di 27 anni, la media dei voti della laurea specialistica è di 110/110.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Metropoli.Online - Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
- Pubblicità -AD - Tipografia Giammarioli

Primo Piano

Ultimi Articoli