34.2 C
Roma
mercoledì 17 Luglio 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCronache MetropolitaneVIDEO | A Fiumicino apre “La casa di Enzo”, un sogno che...

VIDEO | A Fiumicino apre “La casa di Enzo”, un sogno che si avvera contro l’handicap

Inaugurato un centro diurno di 250 mq, con altri 500 di giardino, che potrà accogliere 30 persone con handicap. E un altro progetto è al via

- Pubblicità -

Inaugurato a Fiumicino un centro diurno per persone adulte con disabilità. In via Coni Zugna ha infatti aperto la struttura semiresidenziale “La casa di Enzo”, che potrà accogliere 30 persone con handicap di tutte le età (in fondo a questo articolo il video della inaugurazione). Il progetto per la costruzione della residenza, avviato dall’associazione “Insieme con i disabili onlus”, ha preso il via lo scorso anno. La residenza si estende su 250 metri quadrati ed è circondata da altri 500 di giardino.

«Con grosse difficoltà siamo riusciti a coronare un sogno che inseguivamo da troppi anni – ci ha confidato Mauro Stasio, autore di tante battaglie -. L’opera è costata 300mila euro e dobbiamo ringraziare i numerosi sponsor: tra questi Aeroporti di Roma e Alitalia onlus. Da domani voltiamo pagina e concentreremo i nostri sforzi sulla costruzione di un’altra struttura, dietro all’attuale centro, che abbiamo battezzato “Dopo di noi”, per la quale serviranno altri 250mila euro. Confidiamo di mettere la prima pietra entro il 2024».

I principali protagonisti della manifestazione sono stati molti giovani disabili che hanno festeggiato in musica l’apertura dei battenti del centro. «I genitori dei disabili devono ringraziare la caparbietà di Mauro Stasio – ha precisato Elisabetta Fratini, presidente dell’associazione “Insieme con i disabili onlus” -. Non si è fermato davanti agli ostacoli e, dopo aver ottenuto la concessione d’uso del terreno, è arrivato alla costruzione di questi locali, centrando così un grosso obiettivo per i più deboli». Si associa al coro degli elogi anche Adele Lopez, madre di Claudia, di 33 anni, che plaude agli sforzi per arrivare a dotare il territorio del semiresidenziale.

- Pubblicità -

Al taglio del nastro presenti il sindaco di Fiumicino, Mario Baccini, l’assessore ai servizi sociali ed alla disabilità della Regione Lazio, Massimiliano Maselli, l’assessore ai servizi sociali di Fiumicino, Monica Picca, e il vicepresidente del consiglio regionale, Giuseppe Cangemi.

Insieme a loro, alla cerimonia anche il presidente del consiglio comunale di Fiumicino, Roberto Severini, molti consiglieri di maggioranza e opposizione, oltre alla comandante della Polizia locale, Daniela Carola, al luogotenente Stefano Fedeli dei carabinieri, al comandante della Capitaneria di porto Roma-Fiumicino, Giuseppe Strano, e ai rappresentanti della Misericordia di Fiumicino.

Il taglio del nastro da parte del sindaco Baccini

Anche il primo cittadino ha evidenziato l’impegno sociale anche. «L’inaugurazione di questa struttura conferma che Fiumicino accoglie e non esclude – ha precisato Baccini -. Queste iniziative uniscono la città e la rendono solidale».

«La sinergia tra Comune e Regione – ha precisato l’assessora Picca – è sfociata in questa stupenda realtà». Ezio di Genesio Pagliuca, consigliere leader del centro-sinistra, ha invece sottolineato che ora è necessario «proseguire su questa strada incentivando la realizzazione di nuove strutture di questo tipo». «Questo centro rispetta gli standard e i requisiti di qualità – ha precisato Massimiliano Maselli, assessore ai servizi sociali della Regione -. Entro la fine dell’anno porterò una delibera in Consiglio per creare un modello come questo, che vada anche ad innalzare il livello della formazione degli operatori». Il vicepresidente del consiglio regionale, Giuseppe Cangemi, ha chiuso gli interventi ringraziando il sindaco Baccini e Stasio «per l’umanità, la sensibilità e la disponibilità dimostrate» per trasformare in realtà un progetto a favore delle persone con handicap.

Giuseppe Cangemi
Massimiliano Maselli
- Pubblicità -
Umberto Serenelli
Umberto Serenelli
Nato a Fiumicino nel 1953. Giornalista pubblicista dal 1981 e iscritto all’Ordine del Lazio. Appassionato di calcio inizia, nel 1973, le prime esperienze nel campo dell’informazione collaborando con il quotidiano “Corriere dello Sport”. È stato direttore responsabile de “Il corriere di Fiumicino”, di “Canale 10” e dell’emittente “Radio Dimensione Musica”. Attualmente è direttore responsabile di “Dimensione news”, rivista mensile di 64 pagine pubblicata nel comune di Fiumicino.
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!