8.5 C
Roma
giovedì 18 Aprile 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCronache MetropolitaneValle di Comino: enti, associazioni e privati alleati per promuovere il territorio

Valle di Comino: enti, associazioni e privati alleati per promuovere il territorio

Nel teatro di Alvito si è alzato il sipario su una rinnovata offerta turistica legata alle origini e alla natura di quell'area del frusinate

- Pubblicità -

La bellissima Valle di Comino esiste. E si sta presentando al mondo nel modo più accogliente, rompendo un torpore desueto per intraprendere una strada condivisa e prolifica. La rotta è quella indicata dalla Dmo (acronimo di Destination Management Organization) nata in questa amena zona della provincia di Frosinone che bacia il Parco nazionale d’Abruzzo, offrendo paesaggi di rara meraviglia uniti ad un patrimonio storico di immenso valore.

Palazzo Gallio ad Alvito

Il Palazzo Gallio o Palazzo Ducale di Alvito, in cui è avvenuta la presentazione “Esserci o non essere”, è esso stesso un gioiello del 1500. L’obiettivo delle Dmo, nate su iniziativa della Regione Lazio su un progetto realizzato da Luiss Business School, è di facilitare i rapporti tra enti, associazioni e privati interessati alla valorizzazione del territorio e alla promozione turistica.

Un vero laboratorio per offrire un’offerta turistica originale per brevi o lunghi soggiorni, ma che affondi le radici soprattutto nelle peculiarità del territorio dalle tradizioni, ai miti, alle leggende che si immergono in una storia millenaria.

- Pubblicità -

Sta accadendo dunque che una rete sempre più allargata di attività stiano collaborando tra loro affinché la Valle di Comino possa offrire esperienze multiformi, immersive e sostenibili.

Eccole tutte illustrate sul web nell’accattivante sito internet accessibile da questo link: dmociociariavalledicomino.it.

Panorami suggestivi, ambiente, gastronomia

Scoprirete che vi aspettano panorami suggestivi fatti di laghi e torrenti, montagne verdi o innevate, borghi e santuari, eremi e castelli, fertili e verdeggianti vallate. Ma anche antiche e tipiche proposte gastronomiche e riti tradizionali tutti da vivere.

Ad alzare il sipario dell’evento all’interno di un intatto e incantevole teatro d’epoca, è stato Luigi Gabriele, presidente di Consumerismo, che ha dato il benvenuto a relatori e ospiti, tra cui i partner istituzionali della Dmo Ciociaria-Valle di Comino, quali la Provincia di Frosinone, il Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, la XIV Comunità montana “Valle di Comino” e l’Università di Cassino e del Lazio meridionale, e tanti altri soci privati e pubblici.

Il Destination Manager, ovvero il Dm, è Federico Campoli, in un ruolo che gli si addice alla perfezione per la sua sensibilità ambientale e le sue innate capacità gestionali, è specializzato in management turistico ed è un’esperta guida escursionistica.

«La Valle – ha sottolineato Campoli – godrà a breve di un proprio riconoscimento geografico e turistico e ha finalmente il potenziale non solo fisico, ma anche delle risorse umane per diventare una destinazione turistica innovativa, a misura d’uomo, sostenibile e proiettata verso un turismo di qualità, capace di creare valore per chi ci vive e chi ci lavora».

Federico Campoli

Gianluca Quadrini, presidente del Consiglio provinciale, in rappresentanza del presidente della Provincia, Luca Di Stefano, ha sottolineato come la Dmo rappresenti un’opportunità per tutto il territorio. Ha poi riportato le parole del presidente Di Stefano: «Il confronto diretto tra privati ed istituzioni e la risoluzione congiunta delle problematiche» sono un importante contributo «ad una crescita più efficace e veloce del territorio»

Il presidente del Parco, Giovanni Cannata, ha parlato, pur nella consapevolezza delle criticità ancora da affrontare, di come la nascita della Dmo rappresenti un importante punto di partenza proprio per lavorare insieme sul versante laziale del Parco e raggiungere così obiettivi comuni.

Protocollo con l’Università di Cassino

L’evento è stato anche l’occasione della firma del protocollo d’intesa con l’Università di Cassino e del Lazio meridionale, presente con il Magnifico Rettore prof. Marco Dell’Isola, che nel suo intervento ha ben illustrato come l’Università sia pronta a dare il proprio contributo, essenziale per «innestare i contenuti dell’università in questa sfida».

Entusiasta il presidente della Banca Popolare del Cassinate, prof. Vincenzo Formisano, che ha sottolineato quanto sia importante sostenere le iniziative che riguardano il tessuto imprenditoriale e valoriale del territorio, missione che condivide appieno con la Dmo. Essenziali, inoltre, gli interventi dei soci pubblici e privati: Pancrazia Di Benedetto, sindaca di Campoli Appennino, e Sonia Fiorini, Italia Gens, hanno evidenziato come il lavoro lungo e a tratti faticoso di costruzione della rete stia portando i dovuti frutti e come il contributo delle singole realtà sia essenziale per portare avanti un progetto che per diventare davvero efficace deve lavorare su obiettivi a medio e lungo termine.

Insieme ad Italia Gens, impegnata con la Dmo Ciociaria-Valle di Comino nella promozione del turismo delle radici, Luca Genovese, coordinatore del progetto “Turismo delle radici Lazio”, in rappresentanza di Giovanni Maria De Vita, consigliere del Ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale. Genovese ha illustrato come il bando delle idee “Turismo delle radici” sia una grande opportunità turistica per tutte quelle piccole realtà che possono contare su quell’imprescindibile legame tra l’Italia e gli italiani che hanno nel nostro Paese le proprie radici.

Il socio e vicepresidente della Dmo Maurizio Sidonio, di Victours Bike, ha invece dimostrato come la costruzione di una rete che funzioni passi necessariamente attraverso l’attivazione di collaborazioni con i più importanti partner commerciali del territorio, tra cui Vivarent, Sporting Club Cassino e Il Bosco della Favole, per poter insieme elaborare proposte integrate che soddisfino le variegate esigenze di quei turisti pronti a scoprire mete meno conosciute.

A conclusione, il presidente della Dmo, Donato Bellisario, sindaco di Pescosolido, ha quindi invitato tutti i colleghi sindaci dei comuni che ancora non hanno aderito alla Dmo a cogliere l’opportunità di far parte di una rete che davvero sta buttando le basi per fare la differenza.

Aziende e prodotti tipici

Numerose le aziende locali che hanno contribuito con alcuni dei migliori prodotti tipici del territorio al successo dell’aperitivo di networking che è stato curato in maniera ineccepibile dai ragazzi dell’Istituto alberghiero San Benedetto di Cassino, sotto il coordinamento della dirigente, Maria Venuti, e del prof. Nicandro Pirolli. Un esempio tangibile di come la collaborazione tra le diverse realtà del territorio sia essenziale per far conoscere sempre di più i tesori naturali, culturali ed enogastronomici, investendo sulla formazione e sulla comunicazione.

Un sentito ringraziamento è stato riservato alle aziende che hanno creduto e sostenuto per l’occasione la Dmo Ciociaria-Valle di Comino, Cesan, Gom, Veronese Technology, Acaya Consulting, il cui supporto logistico è stato essenziale per la realizzazione dell’evento.

- Pubblicità -
Marina Testa
Marina Testa
Cresciuta a pane e televisione, maturata negli ambienti della stampa scritta, parlata e visiva, sono una giornalista professionista dal 2004 con esperienze anche nell'ambito di uffici stampa pubblici e privati. Credo nella comunicazione e nell'informazione perché significa entrare in contatto con le persone, raccontare realtà che altrimenti resterebbero fuori dalla porta della storia. A volte sono i luoghi stessi la testimonianza diretta di quanto avvenuto. A volte basta uno scatto fotografico per capire. Vivere nella Valle del Sacco ha radicato ancora di più alcune mie innate convinzioni sul rispetto e l'integrazione con l'ambiente naturale, fonte dell'esistenza di tutti. Un assioma che permea l'attivismo in una federazione per la promozione della ciclabilità.
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!