11 C
Roma
sabato 24 Febbraio 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCronache MetropolitaneIn Umbria i sindacati e i datori alleati contro gli appalti al...

In Umbria i sindacati e i datori alleati contro gli appalti al massimo ribasso

Siglato l'accordo per la nascita del Comitato paritetico regionale che vigilerà sulla qualità del lavoro per welfare e assistenza alla persona

- Pubblicità -

A Perugia è nato il nuovo Comitato paritetico regionale della cooperazione contro gli appalti al massimo ribasso. Giovedì 1° giugno, nella Sala della Partecipazione di Palazzo Cesaroni, è stato siglato l’accordo che ha dato il via alla costituzione del Comitato, il cui obiettivo principale è quello di dire “no” agli appalti al massimo ribasso.

Nato dalla volontà delle associazioni cooperativistiche Agci Imprese sociali, Legacoop sociali, Federsolidarietà, e dalle organizzazioni sindacali Fp Cgil, Fisascat Cisl, Uil Fpl, Uil Tucs, il Comitato si pone come scopo il monitoraggio dell’assegnazione degli appalti nel welfare e la segnalazione delle diverse criticità alle autorità preposte.

Il Comitato è dunque un nuovo organismo paritetico, previsto dal contratto collettivo nazionale di lavoro della Cooperazione sociale, che punta ad innalzare la qualità del lavoro e dei servizi e i livelli occupazionali in settori strategici come il welfare e l’assistenza alla persona in Umbria. Il Comitato sarà composto da 12 membri: 6 di nomina datoriale (2 per ogni organizzazione cooperativa) e 6 di nomina sindacale (2 per ogni confederazione). 

- Pubblicità -

Gianfranco Piombaroli, presidente regionale di Agci Imprese sociali, esprime soddisfazione per la costituzione del Comitato: «Finalmente l’Umbria si è dotata di uno strumento condiviso e paritetico, costituito da tutte le parti sociali, finalizzato al presidio ed al controllo del sistema di affidamento dei pubblici servizi, contrastando così la tendenza pericolosa ad emanare bandi al massimo ribasso. Tale strumento opererà al fine di garantire la qualità del lavoro, i livelli occupazionali e la qualità dei servizi in affidamento».

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Metropoli.Online - Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
- Pubblicità -AD - Tipografia Giammarioli

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!