19.8 C
Roma
martedì 16 Aprile 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCronache MetropolitaneLa Sabina in lutto per la scomparsa dello storico Giorgio Giannini

La Sabina in lutto per la scomparsa dello storico Giorgio Giannini

Docente e saggista, impegnato in associazioni culturali. Autore di libri e saggi su vittime del nazismo, Resistenza e obiezione di coscienza

- Pubblicità -

È scomparso a Roma alle ore 6 di questa mattina, 4 settembre, un grande amico e mentore, lo storico Giorgio Giannini. È doveroso parlare in prima persona: ho conosciuto Giannini grazie alla biblioteca casa-museo “Angelo Di Mario” di Vallecupola a Rocca Sinibalda, in provincia di Rieti. Storico, docente, saggista, aveva una vocazione particolare per la diffusione della cultura.

Non appena è venuto a conoscenza della esistenza di questo presidio culturale immediatamente è venuto a curiosare, verificata la serietà e disponibilità ha iniziato a portare in sede libri di pregio, in sintonia con le sezioni presenti in biblioteca. Nel tempo ha donato una ricca collezione di volumi e riviste sul tema storico ma anche religioso, inclusi documenti inediti sulla stregoneria, Giordano Bruno, i Templari  e San Francesco. Una mole enorme di testi di qualità (tra cui anche carte geografiche di pregio) che ho (in parte) a mia volta donato alla biblioteca dell’Istituto comprensivo “Bassa Sabina” di Poggio Mirteto.

Giannini ha partecipato con entusiasmo a molte delle iniziative organizzate dalla Biblioteca, in particolare ai convegni sulle Guerre Mondiali e sulla Resistenza. Ha ideato e inviato progetti (in particolare sulla Resistenza) a diversi comuni della Sabina, tra cui Leonessa e Poggio Mirteto. Ci mancherà molto.

- Pubblicità -

Giorgio Giannini nasce a Roma nel 1949. Laureato in Giurisprudenza, aveva una specializzazione in diritto penale e criminologia e un perfezionamento in Scienze amministrative all’Università “La Sapienza” di Roma. È stato obiettore di coscienza al servizio militare e docente di Discipline giuridiche ed economiche nelle scuole superiori. Negli anni 1996-1998 ha prestato servizio al museo storico della Liberazione di Roma in via Tasso 145.

Dal 2006 è stato presidente dell’associazione pacifista e nonviolenta Centro studi difesa civile, costituita nel 1988. Faceva parte del Direttivo del Circolo Giustizia e Libertà, fondato a Roma nel 1948 da partigiani del Partito d’Azione, e dell’Associazione democratica Giuditta Tavani Arquati, fondata a Roma nel 1887 per tutelare gli ideali risorgimentali. Inoltre, è stato membro dell’associazione nazionale del libero pensiero Giordano Bruno, costituita a Roma nel 1906 per tutelare gli ideali di libertà e di laicità.

Ha pubblicato nel 2018, con LuoghInteriori, L’inutile strage – Controstoria della Prima guerra mondiale, opera vincitrice della sezione saggistica al premio letterario “Città di Castello”, edizione 2017. Ha scritto 11 libri sui temi dell’obiezione di coscienza, della Resistenza e del Giorno della Memoria (in particolare sulle “vittime dimenticate” della barbarie nazista: Rom, omosessuali, disabili…). Sugli stessi argomenti ha curato oltre 200 articoli in riviste specializzate. Un pensiero particolare va alla affettuosa moglie ed alla figlia. Ciao, Giorgio, e grazie! 

I funerali si terranno con cerimonia laica al Tempietto Egizio del Verano il 6 settembre alle 11.30.

- Pubblicità -
Maria Grazia Di Mario
Maria Grazia Di Mariohttps://www.thefilmseeker.it
Laureata in Lettere e Filosofia all’Università La Sapienza di Roma, è giornalista professionista, poetessa, saggista, editrice, operatrice culturale. Tra i giornali e le emittenti con cui ha lavorato: Il Messaggero, Avvenire, Paese Sera, L'Umanità, Radiocorriere Tv, Canale 5, l'Avanti, La voce di New York, Cinecorriere. Attualmente dirige la Biblioteca Casa Museo Angelo Di Mario, per la quale organizza numerosi eventi non profit, e tre testate giornalistiche da lei fondate: Sabina, www.sabinamagazine.it, www.thefilmseeker.it. Ha vinto numerosi premi, tra cui il Premio nazionale Anco Marzio con il libro di poesie “Cabricia il serpente”; è stata finalista del IX Premio Carver per la saggistica con il libro “Alberto Moravia il profeta indifferente”, per il quale ha vinto il 2° premio Nabokov; ha vinto il 2° Premio ArgenPic con il romanzo “La donna senza testa”; ha vinto il 1° premio mondiale Golden Aster Book con “La donna senza testa”.
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!