19.1 C
Roma
venerdì 2 Giugno 2023
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCultura e spettacoli“Promenade de santé”: l'amore è una malattia, ma bellissima

“Promenade de santé”: l’amore è una malattia, ma bellissima

Un incontro nell'ospedale psichiatrico, due "malati d'amore" che diventeranno uno la cura dell'altra. In scena all'Ambra Jovinelli a Roma

- Pubblicità -

L’amore è così: tante cose insieme e contraddittorie; sorriso e pianto, voglia di essere guardati e pudore di scoprirsi, gioia dell’abbraccio e paura dell’abbandono. Una malattia, ma bellissima. Lo rendono bene in scena Filippo Timi e Lucia Mascino, impegnati “Promenade de santé” al teatro Ambra Jovinelli a Roma.

Un “paso doble” appassionato e sensuale, drammatico e divertente, sentimentale e patologico. L’amore è così: una malattia, ma bellissima! Due attori sulla scena, Timi e Mascino, me-ra-vi-glio-si! Due mostri di bravura che ci hanno raccontato tutto questo, con i loro occhi, le voci, i corpi, le parole, in una sorta di danza erotica. Due fiumi in piena che confluiscono in un mare di umanità e di poesia. Un affiatamento stupendo.

Lui e Lei, un incontro che li segna dal primo sguardo, su quelle panchine dell’ospedale psichiatrico, due “malati d’amore” che diventeranno uno la cura dell’altro.
O forse forse no, forse è tutto uno scherzo della mente, ma se lo è, è uno scherzo bellissimo!

- Pubblicità -

Un testo teatrale incisivo. Una regia sensibilissima. Una scenografia poetica. È confortante sapere che al mondo esista qualcuno capace ancora di pensare e realizzare qualcosa di così pulito, sincero, non ideologico, non pedagogico, non indirizzato al mercato. Semplicemente vero. Spettacolo consigliatissimo alle anime inquiete e alle menti intelligenti.

Merita il massimo, voto 5 stelle, questo “Promenade del santé”, per la regia di Giuseppe Piccioni, scritto da Nicolas Bedos e interpretato da Filippo Timi e Lucia Mascino. All’Ambra Jovinelli di Roma: ex tempio dell’avanspettacolo, oggi un signor teatro.

- Pubblicità -
Laura Frangini
Laura Frangini
Giornalista pubblicista, con studi in Letteratura Arte e Spettacolo, amo scrivere recensioni librarie, artistiche, teatrali e cinematografiche Nel corso degli anni ho lavorato soprattutto come ufficio stampa. Ho ricoperto la direzione dell'ufficio stampa dell'ente montano dei Castelli Romani acquisendo conoscenza del territorio, della sua storia e delle caratteristiche culturali. Ho una predilezione per Musei Arte e Libri. Ne ho scritto uno dedicato alla pratica della Skowlife, ovvero quella vita lenta, di cui mi pregio di essere cultrice ed esperta nonché praticante meticolosa! In "Slow Life, Maledetti Castelli", edito nel 2021, racconto appunto un ritmo dolcemente molle e introspettivo che questi luoghi sono capaci di regalare. Così come io spero di regalarne a Voi qualche bella storia da raccontare! ♥️
- Pubblicità -AD - Tipografia Giammarioli

Primo Piano

Ultimi Articoli