8.5 C
Roma
giovedì 18 Aprile 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCronache MetropolitanePolis: nel frusinate la digitalizzazione di Poste Italiane coinvolge 83 piccoli comuni

Polis: nel frusinate la digitalizzazione di Poste Italiane coinvolge 83 piccoli comuni

«Il nuovo ufficio postale, accanto al Comune, essenziale punto di riferimento nei nostri paesi»: così i sindaci ciociari accolgono il progetto

- Pubblicità -

È stata larga la presenza dei Sindaci della provincia di Frosinone al Centro congressi “La Nuvola” a Roma in occasione della presentazione del progetto Polis (leggi qui: Polis: l’ufficio postale diventa la “casa dei servizi” al cittadino per i piccoli comuni). Sugli 83 comuni ciociari sotto i 15mila abitanti coinvolti nel progetto Polis hanno partecipato all’evento 65 sindaci. Questi i commenti di alcuni dei primi cittadini ciociari intervenuti.

Riccardo Frattaroli (sindaco di Settefrati)

«Con questo progetto Polis, Poste Italiane porterà notevoli benefici al nostro comune. Accorcerà i tempi per ottenere molti certificati della Pubblica Amministrazione con un notevole risparmio di tempo e di denaro. Poste Italiane è l’unica azienda presente su tutto il territorio nazionale in tutti i settori. Questi servizi per i cittadini saranno veramente utili. Il progetto presentato da Poste Italiane va proprio in questo senso ed è un segno tangibile dell’impegno dell’azienda che garantisce maggiori servizi per le nostre comunità e per i nostri concittadini».

- Pubblicità -

Bernardo Donfrancesco (sindaco di Colfelice)

«Nel corso del mio mandato ho potuto facilmente rilevare, giorno dopo giorno, quanto siano indispensabili, direi anche preziosi, i servizi offerti dall’ufficio postale alla comunità locale».

«Ritengo che il locale ufficio postale, al pari di tutti gli altri uffici postali ubicati nel territorio nazionale, sia stato e sia tuttora una parte vitale ed essenziale della vita amministrativa, sociale, economica e culturale del paese. Questo nuovo progetto Polis, in linea con la tradizionale capillare presenza dell’azienda, è una iniziativa ambiziosa poiché in grado di offrire servizi sempre più rispondenti alle esigenze dell’odierna società post-industriale e digitale anche, e prioritariamente, nei piccoli comuni. In effetti, penso che per il futuro, in assenza di altri servizi pubblici, sarà ancora il “nuovo” ufficio postale, accanto al Comune, un sicuro ed essenziale punto di riferimento della vita del mio paese».

«Il forte legame delle nostre comunità con le Poste Italiane è testimoniato dal fatto che è ancora vivo il ricordo dei Buoni fruttiferi postali di un paio di decenni fa, regalati da nonni e genitori ai minorenni per consentire loro di costruirsi un piccolo capitale, utile un giorno per affrontare gli studi superiori o altre esigenze. Una fiducia che, nonostante la variazione dei tassi, è ancora molto solida e diffusa».

PRESENZA POSTE ITALIANE A FROSINONE E PROVINCIA

   
  
Uffici Postali130 
Centri di Recapito6 
Atm Postamat87 
Punto Poste127 
Libretti di risparmio attivi450mila 
Buoni fruttiferi sottoscritti800mila 
Postepay attive160mila 
 
Comuni sotto i 15.00083 
Sindaci presenti all’evento65 
- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Metropoli.Online - Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!