5.6 C
Roma
sabato 28 Gennaio 2023
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCronache MetropolitaneIl ritorno di Franco Ferrarotti a Roma: da sociologo a poeta

Il ritorno di Franco Ferrarotti a Roma: da sociologo a poeta

L'8 gennaio Piera Mattei e Maria Grazia Di Mario dialogheranno con lui sulla sua poesia, in particolare sulle raccolte pubblicate nel 2022

- Pubblicità -

Franco Ferrarotti veste i panni del poeta. Il decano della sociologia in Italia dialogherà intorno alla poesia l’8 gennaio 2023, alle ore 11, nello Spazio Gattomerlino, piccolo e qualificato salotto letterario in Borgo Vittorio 95, a Roma. L’iniziativa è di Piera Mattei, poetessa e curatrice delle edizioni Gattomerlino e vedrà come intervistatrice la giornalista e scrittrice Maria Grazia Di Mario, tra l’altro collaboratrice di Metropoli.Online. Piera Mattei e Maria Grazia Di Mario dialogheranno con lui sulla sua poesia, in particolare sulle raccolte pubblicate nel 2022 e sull’intervista-saggio “Dialogo sulla poesia”, reperibile sul sito internet delle edizioni Gattomerlino.

«Molti sapranno già di Franco Ferrarotti poeta – spiega Piera Mattei – e delle raccolte di poesie che da anni ormai affida alle edizioni di Gattomerlino. In queste raccolte, poesie scritte oggi sono collocate accanto a poesie scritte in età precocissima, e il sentimento religioso, l’eros, l’amore per la natura, i luoghi e i ricordi vi si combinano con l’esito di una voce poetica di personalità inconfondibile. L’8 gennaio, la prima domenica del 2023 dopo quella di Capodanno, alle ore 11 della mattina, inauguriamo il nostro spazio culturale con questa persona universalmente nota per cultura, creatività, memoria, tempra, umanità, anzitutto ma non solo fondatore della scuola di sociologia in Italia, che in anni recenti ha inteso rivelarsi anche come poeta».

«Sono onorata – dice la giornalista Maria Grazia Di Mario – di dialogare con un personaggio di così grande calibro ed importanza nel panorama socio-culturale mondiale. Una proposta arrivata in maniera imprevedibile da Piera Mattei, che ringrazio. L’importanza della poesia nella società di oggi credo sia un tema importante da dipanare e ritengo che Franco Ferrarotti possa essere il relatore più qualificato in materia».

- Pubblicità -

Franco Ferrarotti (Palazzolo Vercellese, 7 aprile 1926) è oggi il più noto dei sociologi italiani all’estero. Ha ottenuto la prima cattedra della storia di sociologia all’Università degli Studi di Roma e ha contribuito alla creazione della Facoltà di Sociologia nella Università degli studi di Trento.

I suoi libri sono tradotti in francese, inglese, spagnolo, in russo e in giapponese. Autore di numerosi libri apprezzati da scrittori, artisti e scienziati sociali, ha collaborato con le maggiori riviste scientifiche statunitensi, oltre che europee.

Ferrarotti si è interessato dei problemi del mondo del lavoro e della società industriale e postindustriale, dei temi del potere e della sua gestione, della tematica dei giovani, della marginalità urbana e sociale, delle credenze religiose, delle migrazioni. Una particolare attenzione è stata dedicata nelle sue ricerche alla città di Roma. Ha sempre privilegiato un approccio interdisciplinare e insistito sull’importanza di uno stretto nesso tra impostazione teorica e ricerca sul campo.

Ferrarotti è stato consigliere di Adriano Olivetti, deputato indipendente (gli subentrò quando si dimise nel 1959), diplomatico e professore ordinario.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Metropoli.Online - Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli