14.6 C
Roma
sabato 2 Marzo 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCronache MetropolitaneFiumicino, i balneari: «È allarme erosione; urgente intervenire sulle scogliere»

Fiumicino, i balneari: «È allarme erosione; urgente intervenire sulle scogliere»

Danni delle mareggiate, gestori in difficoltà: per lunedì indetta una riunione. Isola Sacra: rischio crollo per un ristorante e alcune cabine

- Pubblicità -

È allarme erosione anche per gli stabilimenti del lungomare della Salute a Fiumicino. A rischio, infatti, la stabilità del ristorante e di alcune cabine della struttura balneare Marina del rey sul lungomare della Salute a Isola Sacra-Fiumicino. Il tratto di litorale tra Isola Sacra e Fregene è in ginocchio dopo i danni ai diversi bagni di Fregene e Focene, e il fenomeno erosivo ora colpisce duro anche i concessionari del litorale isolano.

I gestori si coalizzano e mettono sul banco degli imputati le sprofondate scogliere su cui deve intervenire la Regione Lazio, soprattutto su quattro dei dieci stabilimenti allineati sul lungomare. In difficoltà ci sono anche tre chioschi, dove i flutti hanno oramai raggiunto le verande. I rischi maggiori nel tratto costiero dove insistono il Marina del rey, la Bussola, il Vittoria beach e il Florida.

Al Marina del rey le onde hanno ingoiato parecchi metri di arenile, arrivando a scoprire la fondazione difesa da una rudimentale barriera di paletti a protezione dell’attività. «Non vogliamo fare la fine degli stabilimenti di Ostia e Fregene – commenta Giulia Citani del Marina del rey -. Servono con urgenza opere di rifioritura sulle sprofondate scogliere, cosa segnalata all’amministrazione».

- Pubblicità -

A rischio crollo tre cabine trasformate in palafitte, che difficilmente potranno reggere alle prossime mareggiate. In difficoltà anche la Bussola che si allaga sistematicamente. «Siamo alla disperazione perché la richiesta di interventi continua a cadere nel vuoto – sottolinea Salvatore Spataro, titolare del Vittoria -. Per lunedì prossimo abbiamo indetto un incontro tra colleghi per fare il punto e promuovere alcune azioni per il potenziamento delle scomparse dighe. Comunque, è indispensabile costruire una barriera soffolta, larga circa 10 metri, davanti a tutto il tratto costiero del lungomare. Questo progetto si è rivelato vincente a Focene sud: ecco perché confidiamo che la Regione faccia lo stesso tipo di opera».

In sintonia con quanto suggerito, anche i titolari dei chioschi Timone, Papaya e Reef. «Dopo le mareggiate che hanno provocato danni a Fregene e Focene ora il mare avanza spedito anche a Fiumicino – dice il consigliere comunale di opposizione Angelo Petrillo -. È evidente che sarà necessaria una task force di diversi enti per affrontare con adeguate risorse il tema dell’erosione. Non escludendo la possibilità di adottare sistemi innovativi già sperimentati in altre località. Ci impegneremo a richiedere un intervento urgente alla Regione per la sistemazione delle barriere anche a Fiumicino». 

- Pubblicità -
Umberto Serenelli
Umberto Serenelli
Nato a Fiumicino nel 1953. Giornalista pubblicista dal 1981 e iscritto all’Ordine del Lazio. Appassionato di calcio inizia, nel 1973, le prime esperienze nel campo dell’informazione collaborando con il quotidiano “Corriere dello Sport”. È stato direttore responsabile de “Il corriere di Fiumicino”, di “Canale 10” e dell’emittente “Radio Dimensione Musica”. Attualmente è direttore responsabile di “Dimensione news”, rivista mensile di 64 pagine pubblicata nel comune di Fiumicino.
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!