31.8 C
Roma
mercoledì 17 Agosto 2022
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo

HomeCronache MetropolitaneFiano Romano, appuntamento con la tradizione per la festa del cacciatore

Fiano Romano, appuntamento con la tradizione per la festa del cacciatore

Dal 24 al 26 giugno il circolo cacciatori “Le Sasseta” della cittadina alle porte di Roma ripropone l'appuntamento in località Monte Severino

- Pubblicità -

Torna la festa del cacciatore a Fiano Romano. Il circolo cacciatori “Le Sasseta” della cittadina alle porte di Roma anche quest’anno organizza in località Monte Severino, dal 24 al 26 giugno, la festa del cacciatore. Mentre sabato 18 giugno si svolgerà, con inizio alle ore 19, la processione in onore di Sant’Uberto, patrono dei cacciatori, la cui immagine sarà trasportata a spalla per via Monte Severino, al termine della quale sarà celebrata una Santa Messa.

La festa, con il trascorrere degli anni, è divenuta un appuntamento tanto atteso per la cittadinanza. Per non deludere le aspettative dei partecipanti, gli organizzatori hanno predisposto un nutrito programma che prevede intrattenimenti musicali, spettacoli per bambini e stand gastronomici.

- Pubblicità -
Claudia Cavallini
Claudia Cavallini
Nata nel 2006 a Roma, vive felicemente nella sua amata cittadina in provincia di Roma: Fiano Romano. Frequenta il liceo scientifico “Margherita Hack” di Morlupo. Ha conseguito la licenza nella scuola secondaria di primo grado all’Istituto comprensivo Fiano, con votazione 10 e lode. Ha ottenuto la certificazione B1 preliminary della lingua inglese. Nel 2016 ha vinto il concorso letterario per piccoli scrittori indetto dal Comune di Fiano Romano. Collabora con la rivista “La Gazzetta del Tevere”. Dedica molte ore allo sport e segue il calcio. La sua grande passione è la danza: è iscritta a corsi di danza classica, contemporanea e hip hop. Partecipa a laboratori di teatro-recitazione e prende parte con entusiasmo agli spettacoli che vengono messi in scena. Fin da piccola ha manifestato una particolare predilezione per la lettura e la scrittura. Ha prestato sempre una speciale attenzione agli eventi che accadono in tutto il mondo e principalmente nel territorio in cui abita. Il motto che guida la sua vita è un aforisma di Friedrich von Schiller: «Chi non osa nulla, non speri nulla».
- Pubblicità -AD - Tipografia Giammarioli

Primo Piano