5 C
Roma
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCronache MetropolitaneA Carnevale un libro che vale

A Carnevale un libro che vale

“Maschere e coriandoli”, di Antonio Castello, è una guida, tra cultura e turismo, con oltre 400 manifestazioni tradizionali di tutta Italia

- Pubblicità -

Oltre 400 manifestazioni che si svolgono nelle varie regioni d’Italia e una guida turistica per chi desidera, una volta abbandonate le restrizioni agli spostamenti alle quali ci sta finora legando la pandemia, riprendere a viaggiare alla scoperta di tradizioni e folclore. È “Maschere e coriandoli. Guida ai Carnevali più belli e caratteristici d’Italia”, il libro scritto da Antonio Castello, giornalista e appassionato di tradizioni popolari, per Ceccarelli, editore di Acquapendente (Viterbo).

Proprio in questi giorni che si approssimano al clou del periodo di Carnevale, il libro sarà oggetto di un incontro che si svolgerà venerdì 18. L’appuntamento è alle 11 nella sede della Camera di Commercio di Viterbo, in via Fratelli Rosselli 4.

Non poteva mancare una particolare attenzione di Castello per la sua terra, il viterbese. Sono ben cinque, infatti, le manifestazioni carnevalesche che si svolgono nella provincia di Viterbo presenti nel suo libro: quelle di Acquapendente, Civita Castellana, Gradoli, Ronciglione e del capoluogo stesso.

- Pubblicità -

«Un vademecum – così definisce il libro il suo editore – utile per la programmazione di visite partecipative a manifestazioni di grande interesse socio-culturale, folclorico e spettacolare. In un tempo in cui alla pratica turistica dei grandi viaggi e dei lunghi soggiorni si alternano, sempre più di frequente, gite ed escursioni di un weekend, quando non addirittura di un solo giorno, questo testo propone occasioni e destinazioni ricche di attrattive a basso costo, entro i confini nazionali».

Il libro ha ottenuto il patrocinio della Fiavet (Federazione italiana agenzie di viaggio e turismo), di Assoviaggi/Confesercenti, del Club dei “Borghi più belli d’Italia” e dell’Unpli (Unione nazionale Pro Loco d’Italia).

- Pubblicità -
Stefania Basile
Stefania Basile
Sono nata nel 1977 all'estremità meridionale della Calabria tirrenica, nella città di Palmi, che si affaccia sullo stretto di Messina e sulle splendide isole Eolie. Amo le mie origini e Roma, la città dove vivo per motivi professionali. Come diceva la grande Mia Martini: «il carattere dei calabresi a me piace moltissimo. Possiamo sembrare testardi, un po' duri, troppo decisi. In realtà siamo delle rocce, abbiamo una grande voglia di lavorare e di vivere. Io non sono di origine, io sono proprio calabrese!».
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli