7.4 C
Roma
lunedì 28 Novembre 2022
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCronache MetropolitaneLo “sguardo magico” di un interprete della realtà appassionato e curioso

Lo “sguardo magico” di un interprete della realtà appassionato e curioso

A Massa Marittima (GR) fino a mercoledì mostra di Carlo Tardani, fotografo toscano, interprete finissimo del reale con il suo bianco e nero

- Pubblicità -

La terza mostra del ciclo “La magia dello sguardo”, alla galleria Spaziografico, in vicolo del Ciambellano, a Massa Marittima, nel grossetano, presenta le affascinanti fotografie di Carlo Tardani. Con una carriera contornata di premi e con all’occhiello numerose esposizioni e  progetti a cui ha partecipato anche fuori dai confini regionali della sua Toscana, Carlo Tardani osserva il mondo in un bianco e nero che non lascia spazio ad incertezze. Ha uno stile da sequenza quasi filmica, ad indicare che, appunto, osserva attentamente la realtà nel mentre produce racconti.

Carlo Tardani

«Mi sono sempre state strette le categorie in cui vogliono intrappolarci: fotoamatore, professionista, appassionato. Niente di tutto questo. Se avessi saputo materializzare i miei pensieri in corsivo, avrei scritto; se avessi saputo usare i pennelli, forse avrei dipinto. Non sapendo fare niente di tutto ciò, ho scelto la macchina fotografica (prima analogica e poi digitale). Per dar corpo alla mia curiosità e tentare di interpretare la realtà in cui sono immerso»: è così che ama presentarsi ai mass media questo fotografo toscano, interprete finissimo del reale.

Una fermata, un’attesa.. e poi il viaggio del Tardani riprende ancora: questo cio’ che potremmo dire del suo modo di vivere e fotografare. Perentorio: « Sono sempre rimasto affascinato dalle relazioni tra linguaggio verbale e linguaggio visivo. Mi piacciono i racconti che diventano immagini, e le immagini che si trasformano in racconti».

- Pubblicità -

Galleria Spaziografico sta proponendo in questi giorni un allestimento particolare che dialoga con le opere, per incontrare e sostenere la filosofia dell’autore, declinata nel suo classico black and white. Tardani delega al colore solo una breve scansione temporale, amplificando l’emergere della figura che ruota su se stessa.

La mostra è a cura di Gian Paolo Bonesini e Carla Moscatelli e sarà visitabile tutti i giorni, dalle 16 alle 19, fino a mercoledì 15 giugno.

- Pubblicità -
Lisa Bernardini
Lisa Bernardinihttps://lisabernardini.it/
Toscana di nascita ma romana d’adozione; nasce nel 1970. Giornalista pubblicista iscritta all’Ordine dei Giornalisti del Lazio, Presidente dell’Associazione Culturale “Occhio dell’Arte APS”, direttore artistico. Si occupa di organizzazione eventi, informazione, pubbliche relazioni e comunicazione. Segue professionalmente per lo più personaggi legati alla cultura, all'arte  e alla musica. Fine Art Photography. 
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli