14.6 C
Roma
sabato 2 Marzo 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCronache MetropolitaneAlbano Laziale: arte e poesia nel nome del contrasto alla violenza contro...

Albano Laziale: arte e poesia nel nome del contrasto alla violenza contro le donne

In occasione del 25 novembre nella città dei Castelli Romani le iniziative per la Giornata voluta dall'Onu nel ricordo delle sorelle Mirabal

- Pubblicità -

Libri, letture, installazioni sceniche, teatro. Così la città di Albano Laziale ricorda in questi giorni, funestati come purtroppo spesso quest’anno da notizie di efferati femminicidi, la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che si celebra sabato 25. Una giornata voluta nel 1999 dall’Assemblea delle Nazioni Unite nella ricorrenza dell’uccisione, nella Repubblica Dominicana, delle sorelle Patria, Minerva e Maria Teresa Mirabal per ordine del dittatore Rafael Leónidas Trujillo: una terribile vicenda raccontata nel video che riportiamo in fondo.

Nella città dei Castelli Romani si inizia giovedì 23 alle 17.30 nella residenza comunale di Palazzo Savelli con la presentazione del libro Partigiane di Stefano Catone, Amalia Perfetti e Ivan Vaghi. Il libro racconta le storie, narrate in prima persona, di dieci donne che decisero di partecipare alla Resistenza e che, dopo il 25 aprile, continuarono a fare grandi cose per la Repubblica. Modera l’assessora comunale alle pari opportunità Enrica Cammarano.

Sabato 25, sempre a Palazzo Savelli, alle 11.30 verrà presentata l’installazione Tessere e tessitori. È un’opera che l’artista Irene Coscarella ha curato, realizzata da cittadini e cittadine di Albano Laziale. Rappresenta la presenza nell’assenza delle vittime di violenza. Sarà presentata dal sindaco, Massimiliano Borelli, con l’introduzione di Eleonora Vinci. La presentazione sarà accompagnata da un’esibizione con parole e musica con la performer Corinna Torregiani e con Rositsa Ruseva al violoncello, con poesie lette da Gloria Sementilli e la voce di Alessia Ramazzotti.

- Pubblicità -

Nel pomeriggio di sabato, alle 18, spettacolo teatrale Io sono eterna a Palazzo Savelli. La rappresentazione è curata da Imprenditori di sogni. Domenica 26, infine, alle 17.30 nella Palazzina Vespignani, in viale Risorgimento 1, nell’ambito delle attività della libreria TUedIO, con il patrocinio dell’assessorato comunale alle pari opportunità, Anfotero. Non serve mascherarsi, per essere chi si è: una lettura scenica di Giorgio Volpe recitata dall’autore con Gisela Cesari.

- Pubblicità -
Stefania Basile
Stefania Basile
Sono nata nel 1977 all'estremità meridionale della Calabria tirrenica, nella città di Palmi, che si affaccia sullo stretto di Messina e sulle splendide isole Eolie. Amo le mie origini e Roma, la città dove vivo per motivi professionali. Come diceva la grande Mia Martini: «il carattere dei calabresi a me piace moltissimo. Possiamo sembrare testardi, un po' duri, troppo decisi. In realtà siamo delle rocce, abbiamo una grande voglia di lavorare e di vivere. Io non sono di origine, io sono proprio calabrese!».
- Pubblicità -AD - Tipografia Giammarioli

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!