8.5 C
Roma
giovedì 18 Aprile 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCronache MetropolitaneTrevignano Romano: commissione di studio per la Madonna che piange sangue

Trevignano Romano: commissione di studio per la Madonna che piange sangue

Composta da un teologo, un mariologo, uno psicologo e un canonista scelti dal vescovo Marco Salvi, studierà il caso che fa discutere da tempo

- Pubblicità -

Una commissione diocesana di studio e di indagine per approfondire il caso della statua della Madonna di Trevignano Romano, assurta agli onori delle cronache perché sembrerebbe piangere lacrime di sangue. L’ha istituita il vescovo della diocesi di Civita Castellana, monsignor Marco Salvi. Sarà compito della commissione approfondire un caso che continua a far discutere sui mezzi di informazione.

I mass media anche in questi giorni, infatti, sono tornati a parlare del caso della Madonna di Trevignano Romano, cittadina della provincia di Roma situata sulle sponde del lago di Bracciano, e su presunte apparizioni. Tutto sarebbe cominciato, il condizionale è d’obbligo, circa cinque anni fa quando una donna è tornata da un pellegrinaggio a Medjugorje con una statua in ceramica di una Madonnina.

Poco dopo, la statuetta della Madonna avrebbe cominciato a piangere sangue e la donna avrebbe avuto delle visioni e apparizioni della Vergine, che le lasciava dei messaggi da traferire ai fedeli. Nonostante ancora non si abbia la certezza della veridicità o meno della lacrimazione della Madonna e delle successive apparizioni, sarebbero numerose le testimonianze di episodi apparentemente “miracolosi”.

- Pubblicità -

«Speriamo che la Chiesa e il Vaticano prendano in mano la situazione e chiariscano», ha affermato nei giorni scorsi all’Adnkronos Claudia Maciucchi, sindaco di Trevignano Romano. Sottolineando poi: «Non cerchiamo alcuna notorietà. Trevignano Romano non ne ha bisogno: è già meta di tanti turisti. Quanto alle attenzioni giornalistiche e mediatiche, in paese non ci sono né scompiglio né disagi, tantomeno problemi di sorta, anche perché la statua si trova fuori dal paese, che quindi è coinvolto solo marginalmente».

La commissione di studio e di indagine istituita dal vescovo Salvi si metterà nei prossimi giorni al lavoro, determinando il metodo e i contenuti da approfondire. È formata da quattro esperti per materia. Si tratta di un teologo, un mariologo, uno psicologo e un canonista. I componenti sono tutti esterni alla diocesi ed hanno il compito di raccoglie materiale per comprendere l’accaduto e capire se gli eventi di Trevignano possano avere carattere soprannaturale. In seguito, la commissione potrà essere ampliata con altre figure in base alle esigenze dell’inchiesta.

- Pubblicità -
Claudia Cavallini
Claudia Cavallini
Nata nel 2006 a Roma, vive felicemente nella sua amata cittadina in provincia di Roma: Fiano Romano. Frequenta il liceo scientifico “Gregorio da Catino” di Poggio Mirteto. Ha conseguito la licenza nella scuola secondaria di primo grado all’Istituto comprensivo Fiano, con votazione 10 e lode. Ha ottenuto la certificazione B1 preliminary della lingua inglese. Nel 2016 ha vinto il concorso letterario per piccoli scrittori indetto dal Comune di Fiano Romano. Collabora con la rivista “La Gazzetta del Tevere”. Dedica molte ore allo sport e segue il calcio. La sua grande passione è la danza: è iscritta a corsi di danza classica, contemporanea e hip hop. Partecipa a laboratori di teatro-recitazione e prende parte con entusiasmo agli spettacoli che vengono messi in scena. Fin da piccola ha manifestato una particolare predilezione per la lettura e la scrittura. Ha prestato sempre una speciale attenzione agli eventi che accadono in tutto il mondo e principalmente nel territorio in cui abita. Il motto che guida la sua vita è un aforisma di Friedrich von Schiller: «Chi non osa nulla, non speri nulla».
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!