19.8 C
Roma
martedì 16 Aprile 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCronache MetropolitaneSant'Oreste: pericolo truffe agli anziani. E il sindaco lancia l'allarme via social

Sant’Oreste: pericolo truffe agli anziani. E il sindaco lancia l’allarme via social

Il primo cittadino Gregory Paolucci ha anche informato i carabinieri. Rignano Flaminio: fermate 2 persone con refurtiva sottratta a una donna

- Pubblicità -

In paese si parla di truffe perpetrate ai danni delle persone anziane. E allora il sindaco lancia un appello a fare attenzione, e per farlo sceglie lo strumento che oggi riscuote la maggiore attenzione: i social network. È successo a Sant’Oreste, in provincia di Roma. Il sindaco, Gregory Paolucci, ha lanciato un appello sul profilo social del Comune riguardante truffe agli anziani.

L’annuncio è arrivato dopo che il sindaco è venuto a conoscenza, da parte di alcuni cittadini, di diversi tentativi di truffa ai danni di concittadini di età avanzata. Secondo quanto riporto nel post dal primo cittadino, le vittime designate, dopo essere state contattate telefonicamente, venivano invitate «a recarsi al di fuori delle proprie abitazioni con i più disparati motivi (incidenti dei figli, ritiro pacchi presso l’ufficio postale ecc.) presentandosi come avvocati, tecnici o come carabinieri».

Il sindaco ha prontamente informato i carabinieri di quanto accaduto ed ha messo in guardia i propri concittadini, soprattutto quelli più suggestionabili, lanciando un accorato appello a «non aderire a questo genere di offerte o richieste telefoniche e a non aprire le proprie abitazioni agli sconosciuti anche se questi si dovessero presentare come bisognosi di aiuto». Paolucci ha poi chiesto di collaborare con le istituzioni e di avvertire prontamente le Forze dell’ordine tramite il 112, segnalando anche agli agenti di polizia locale e a lui stesso eventuali attività o persone sospette.

- Pubblicità -

Nei giorni scorsi un’anziana cittadina di Rignano Flaminio, comune limitrofo a Sant’Oreste, è stata vittima di una truffa, ma questa volta è andata male ai delinquenti. Due persone, un uomo e una donna, sono state fermate a Cassino dalla polizia con la refurtiva sottratta alla donna rignanese. «Continuiamo a stare in allerta – ha detto il sindaco di Rignano Flaminio, Vincenzo Marcorelli – e a diffidare da sconosciuti, ma un plauso e un ringraziamento per il loro lavoro va alle Forze dell’ordine, ai carabinieri e alla polizia».

- Pubblicità -
Claudia Cavallini
Claudia Cavallini
Nata nel 2006 a Roma, vive felicemente nella sua amata cittadina in provincia di Roma: Fiano Romano. Frequenta il liceo scientifico “Gregorio da Catino” di Poggio Mirteto. Ha conseguito la licenza nella scuola secondaria di primo grado all’Istituto comprensivo Fiano, con votazione 10 e lode. Ha ottenuto la certificazione B1 preliminary della lingua inglese. Nel 2016 ha vinto il concorso letterario per piccoli scrittori indetto dal Comune di Fiano Romano. Collabora con la rivista “La Gazzetta del Tevere”. Dedica molte ore allo sport e segue il calcio. La sua grande passione è la danza: è iscritta a corsi di danza classica, contemporanea e hip hop. Partecipa a laboratori di teatro-recitazione e prende parte con entusiasmo agli spettacoli che vengono messi in scena. Fin da piccola ha manifestato una particolare predilezione per la lettura e la scrittura. Ha prestato sempre una speciale attenzione agli eventi che accadono in tutto il mondo e principalmente nel territorio in cui abita. Il motto che guida la sua vita è un aforisma di Friedrich von Schiller: «Chi non osa nulla, non speri nulla».
- Pubblicità -AD - Tipografia Giammarioli

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!