21.7 C
Roma
domenica 16 Giugno 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCronache MetropolitaneSangue e acqua, risorse per la vita

Sangue e acqua, risorse per la vita

Domenica a Fiano Romano convegno sulla donazione e mostra fotografica sulle risorse idriche: solidarietà e cura del benessere di ogni persona

- Pubblicità -

Di donazioni di sangue c’è sempre bisogno. Donare sangue volontariamente e consapevolmente è una scelta importante, un gesto di solidarietà e di civiltà. Proprio per dare risalto al problema sangue l’associazione locale dei volontari del sangue, l’Avis intercomunale San Pietro, in collaborazione con il Comune di Fiano Romano, ha organizzato per domenica 15 ottobre, ore 10, nella sala conferenze del Castello Ducale di piazza Giacomo Matteotti, il convegno Acqua e sangue, tra carenza ed eccedenza”. L’evento è abbinato a una mostra fotografica inerente le risorse idriche, naturali e non, del comune tiberino.

Il sangue umano è un “prodotto” naturale, non riproducibile artificialmente e indispensabile alla vita. È indispensabile che sempre più persone siano disposte a donare il proprio sangue, per assicurarne la disponibilità geografica e temporale. Si tratta di un’esigenza particolarmente sentita nel Lazio, regione dove la necessità di sangue è sempre alta.

I fondamenti di questo patto sono la responsabilità del donatore a garantire il proprio stile di vita e la propria storia clinica e la professionalità del medico addetto alla raccolta nel tutelarne la salute. La sicurezza che ne deriva per il ricevente è un patrimonio di cui il donatore stesso può trovarsi a beneficiare, in un diverso momento della vita.

- Pubblicità -

Spiega bene il senso dell’iniziativa lo slogan che la presenta: “Acqua e sangue possono essere messi a disposizione ed entrambi mirano al benessere e alla costruzione della persona sana. Solo attraverso una buona organizzazione però è possibile renderli sempre disponibili e sempre sicuri”. Il convegno mira, infatti, a ribadire l’importanza della compenetrazione della solidarietà con la funzionalità delle strutture socio-sanitarie ed istituzionali, nell’ottica di un’attenzione alla persona, ai suoi problemi, alle sue possibilità per una evoluzione costruttiva del contesto sociale tutto.

All’iniziativa di domenica 15 parteciperanno il sindaco di Fiano Romano, Davide Santonastaso, Ada Maria D’Addosio, responsabile del Centro trasfusionale Simt (Società italiana di medicina trasfusionale) dell’ospedale San Pietro Fatebenefratelli, il presidente dell’Avis intercomunale San Pietro, Fulvio Viceré, e Riccardo Tomaselli, coordinatore nazionale di Healt Italia, società che opera nel mercato della promozione di soluzioni di sanità integrativa e sostitutiva.

- Pubblicità -
Claudia Cavallini
Claudia Cavallini
Nata nel 2006 a Roma, vive felicemente nella sua amata cittadina in provincia di Roma: Fiano Romano. Frequenta il liceo scientifico “Gregorio da Catino” di Poggio Mirteto. Ha conseguito la licenza nella scuola secondaria di primo grado all’Istituto comprensivo Fiano, con votazione 10 e lode. Ha ottenuto la certificazione B1 preliminary della lingua inglese. Nel 2016 ha vinto il concorso letterario per piccoli scrittori indetto dal Comune di Fiano Romano. Collabora con la rivista “La Gazzetta del Tevere”. Dedica molte ore allo sport e segue il calcio. La sua grande passione è la danza: è iscritta a corsi di danza classica, contemporanea e hip hop. Partecipa a laboratori di teatro-recitazione e prende parte con entusiasmo agli spettacoli che vengono messi in scena. Fin da piccola ha manifestato una particolare predilezione per la lettura e la scrittura. Ha prestato sempre una speciale attenzione agli eventi che accadono in tutto il mondo e principalmente nel territorio in cui abita. Il motto che guida la sua vita è un aforisma di Friedrich von Schiller: «Chi non osa nulla, non speri nulla».
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!