14.6 C
Roma
sabato 2 Marzo 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCronache MetropolitaneRignano Flaminio: due settimane di festa ed eventi per i Santi patroni

Rignano Flaminio: due settimane di festa ed eventi per i Santi patroni

Dal 14 al 28 tanti appuntamenti nel paese alle porte di Roma in occasione dei tradizionali festeggiamenti per i santi Vincenzo e Anastasio

- Pubblicità -

La comunità di Rignano Flaminio si prepara a celebrare i suoi Santi patroni, Vincenzo e Anastasio. Per festeggiare i Santi è stato predisposto un nutrito programma ricco di eventi religiosi e civili. Nel paese alle porte della Capitale, dunque, tutto è pronto per i tradizionali festeggiamenti, organizzati dalla locale Pro Loco in collaborazione con il Comune e la parrocchia, che prenderanno il via domenica 14 e culmineranno domenica 28 gennaio.

Il cartellone prevede per domenica 14, alle 7.30 in piazza della Repubblica, l’accensione del tradizionale fuoco in onore di Sant’Antonio Abate. Alle 8, alle 9 e alle 11, nella chiesa dei Santi Vincenzo e Anastasio, Santa Messa. Seguirà, alle 11.45, il raduno a Montelarco con le reliquie dei Santi patroni e la partecipazione della Confraternita, del Comitato e delle autorità civili e militari con processione verso la chiesa di Santa Maria della Pace accompagnata dalla banda musicale “La Velocissima” di Rignano Flaminio diretta dal maestro Bruno Grasselli.

La mattinata culminerà con la S. Messa con le reliquie dei Santi patroni e la benedizione degli animali in onore di Sant’Antonio Abate. Nel pomeriggio, in piazza della Repubblica, si svolgeranno i tradizionali giochi popolari, il torneo di biliardino, musica e animazione con le mascotte giganti più richieste dai bambini, palloncini per tutti i presenti ed esibizione della banda musicale “La Velocissima”.

- Pubblicità -

Nella chiesa della Pietà sarà esposta la statua di Sant’Antonio Abate e alle 16 partirà un corteo fino al tradizionale fuoco in piazza, dove si svolgerà la benedizione, effettuata del parroco don Paolo Marsala, alle persone, agli animali e ai veicoli. Seguirà la distribuzione di panini con salsiccia e vino. L’intensa giornata si concluderà con uno spettacolo pirotecnico e lancio di lanterne.

Mercoledì 17 festa liturgica di Sant’Antonio Abate, dove per l’occasione nella chiesa di S. Giuseppe verrà esposta la statua del Santo. Alle 18, nel teatro comunale si terrà una interessante mostra sul poeta rignanese Orlando Genovesi detto Paladino e amarcord spettacoli dialettali, proiezione video, premiazioni e ricordi, recita poesie e stornelli nei dialetti del territorio con la partecipazione di alcuni attori della compagnia teatrale dialettale.

Venerdì 19, donazione del sangue nella sede dell’Avis, con inizio alle 7.30. Per sabato 20 è previsto lo spettacolo teatrale, al teatro comunale, “Questo teatro che chiamiamo vita”, a cura della Compagnia teatrale “La giara” (ingresso libero e gratuito). Nella mattinata di domenica 21 gennaio la banda musicale “Brasilino Severini” di Faleria percorrerà le vie cittadine. Alle ore 10, deposizione corona di alloro al monumento ai Caduti.

Nella chiesa dei Santi Vincenzo e Anastasio, con inizio alle 10.30, si svolgerà un momento di preghiera e ci sarà l’esposizione solenne delle reliquie dei Santi patroni. A seguire, processione verso la chiesa di S. Giuseppe, dove verrà celebrata una S. Messa. Nel pomeriggio, in piazza della Repubblica, appuntamento con i giochi popolari, animazione, spettacolo di magia, esibizione della banda musicale “La Velocissima” accompagnata dal gruppo majorettes “Golden Stars Sabine”.

Ancora lunedì 22, solennità dei Santi patroni, nella mattinata la banda musicale “Brasilino Severini” percorrerà le vie cittadine. Alle 11, nella chiesa di S. Giuseppe, solenne eucarestia presieduta dal cardinale Angelo Comastri con la partecipazione del vescovo diocesano Marco Salvi.

Seguirà la processione con il prezioso reliquiario dei Santi patroni per le vie cittadine addobbate a festa, con sosta davanti al Palazzo comunale, preghiera di intercessione e fuoco pirotecnico; sosta a piazza Cavour e ritorno nella Chiesa Collegiata. Tutto con l’accompagnamento della banda musicale. Dopo pranzo tutti in piazza con giochi popolari, animazione, musica e distribuzione di pizze fritte e altre specialità rignanesi.

Il giorno seguente, il pomeriggio sarà animato dalla banda musicale “Brasilino Severini”. Mentre alle 17 si terrà l’estrazione del nuovo comitato e consegna delle Venerate Immagini dei Santi alle famiglie degli estratti. Al termine, corteo fino al palazzo municipale e lancio di un globo aerostatico.

Sabato 27, mostra di immagini fotografiche d’archivio e attrezzi legati agli antichi mestieri nel museo della cultura e delle tradizioni rignanesi. Visite guidate gratuite (con prenotazione obbligatoria alla Pro Loco) alle 10 alle catacombe di Santa Teodora e alle 11 alla chiesa dei Santi Abbondio e Abbondanzio. Alle 17.30, nella chiesa di S. Giuseppe, celebrazione eucaristica in suffragio dei sacerdoti defunti, degli iscritti ai Santi patroni scomparsi e delle vittime del covid.

I festeggiamenti si concluderanno domenica 28 gennaio, quando alle 11, nella chiesa di S. Giuseppe, si terrà una S. Messa con investitura del nuovo Comitato, a cui seguirà la processione fino al monumento ai Santi patroni all’incrocio della via Flaminia. Nel pomeriggio, in piazza della Repubblica, giochi popolari, animazione per bambini, spettacolo di bolle di sapone giganti ed esibizione della banda musicale “La Velocissima”. Infine, grandioso spettacolo pirotecnico alle 17.45.

- Pubblicità -
Claudia Cavallini
Claudia Cavallini
Nata nel 2006 a Roma, vive felicemente nella sua amata cittadina in provincia di Roma: Fiano Romano. Frequenta il liceo scientifico “Gregorio da Catino” di Poggio Mirteto. Ha conseguito la licenza nella scuola secondaria di primo grado all’Istituto comprensivo Fiano, con votazione 10 e lode. Ha ottenuto la certificazione B1 preliminary della lingua inglese. Nel 2016 ha vinto il concorso letterario per piccoli scrittori indetto dal Comune di Fiano Romano. Collabora con la rivista “La Gazzetta del Tevere”. Dedica molte ore allo sport e segue il calcio. La sua grande passione è la danza: è iscritta a corsi di danza classica, contemporanea e hip hop. Partecipa a laboratori di teatro-recitazione e prende parte con entusiasmo agli spettacoli che vengono messi in scena. Fin da piccola ha manifestato una particolare predilezione per la lettura e la scrittura. Ha prestato sempre una speciale attenzione agli eventi che accadono in tutto il mondo e principalmente nel territorio in cui abita. Il motto che guida la sua vita è un aforisma di Friedrich von Schiller: «Chi non osa nulla, non speri nulla».
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!