16.2 C
Roma
giovedì 13 Maggio 2021
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo

HomeCultura e spettacoliQuark, 40 anni di scienza alla portata di tutti nel salotto di...

Quark, 40 anni di scienza alla portata di tutti nel salotto di casa

Il 18 marzo 1981 l'esordio della trasmissione di divulgazione scientifica ideata e condotta da Piero Angela, che grazie alla tv ha portato la scienza in tutte le case

- Pubblicità -

Dopo un episodio della soap opera “Dallas”, alle 21.35 di mercoledì 18 marzo 1981 su Rai Uno, la principale tv italiana, va in onda la prima puntata di un nuovo programma di divulgazione scientifica, ideato e condotto dal giornalista Piero Angela: Quark. È preceduto da una sigla animata con il sottofondo della “Aria sulla quarta corda” di Johann Sebastian Bach, secondo movimento della suite orchestrale n. 3 in Re maggiore. Questa musica sarà il segno distintivo con cui tante persone identificheranno il programma, che oggi compie 40 anni ed è tra i più longevi e seguiti, con le sue successive varianti, tra i programmi scientifici della televisione.

La storica sigla di Quark

Lo share della prima puntata raggiunge la cifra imprevedibile di ben 9 milioni di spettatori, che non scendono mai sotto i 7 nelle 18 puntate settimanali della prima stagione. Con il suo stile chiaro e discorsivo, con l’intervento in studio di esperti e con l’ausilio dei cartoni animati di Bruno Bozzetto, Piero Angela riesce a portare la scienza alla comprensione di tutti.

Il programma appassiona gli spettatori al punto di rappresentare lo strumento di divulgazione scientifica più seguito dal grande pubblico. Negli anni vengono realizzate anche serie tematiche del programma, come Quark speciale, Il mondo di Quark, Quark economia, Quark Europa, Quark in pillole, Quark italiani.

- Pubblicità -

Va in onda fino al 14 settembre 1994. Dal 27 gennaio dell’anno successivo prende il posto di Quark un nuovo programma di Piero Angela, che rappresenta l’evoluzione del precedente: Superquark. Al 1° settembre 2020, quando va in onda l’ultima puntata della stagione dello scorso anno, conta 27 edizioni e 324 puntate.

Il nome Quark è preso in prestito dalla fisica. La scelta viene spiegata da Piero Angela nella prima puntata di 40 anni fa, in relazione alle finalità del programma, con queste parole: «Molti studi sono in corso su certe ipotetiche particelle subnucleari chiamate appunto quarks, che sarebbero i più piccoli mattoni della materia finora conosciuti. È quindi un po’ un andare dentro le cose».

UN GIORNO IN UN MINUTO (di Massimo Marciano)
Giovedì 18/3/2021 – Alla portata di tutti
- Pubblicità -
Massimo Marcianohttp://www.massimomarciano.it
Fondatore e direttore di Metropoli.online. Giornalista professionista, youtuber, presidente e docente dell'Università Popolare dei Castelli Romani (Ente accreditato per la formazione professionale continua dei giornalisti), eletto più volte negli anni per rappresentare i colleghi in sindacato, Ordine e Istituto di previdenza dei giornalisti. Romano di nascita (nel 1963), ciociaro di origine, residente da sempre nei Castelli Romani, appassionato viaggiatore per città, borghi, colline, laghi, monti e mari d'Italia, attento osservatore del mondo (e, quando tempo e soldi lo permettono, anche turista). La passione per la scrittura è nata con i temi in classe al liceo e non riesce a distrarmi da questo mondo neanche una donna, tranne mia figlia.
- Pubblicità -

Primo Piano