25.2 C
Roma
sabato 22 Giugno 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCronache MetropolitaneFiumicino, la tappa del campionato moto d'acqua incorona le giovani promesse

Fiumicino, la tappa del campionato moto d’acqua incorona le giovani promesse

Presente il ministro allo sport Abodi: «L'appuntamento diventi permanente». Riconoscimenti a 3 talenti mondiali under 20. In gara 100 piloti

- Pubblicità -

Il ministro allo sport, Andrea Abodi, premia alcuni giovani emergenti durante lo svolgimento del Campionato italiano moto d’acqua 2023 che si è svolto a Fiumicino. Non è mancato lo spettacolo alla 4a tappa del circuito nazionale dei bolidi del mare, con la presenza di circa 100 biker che si sono affrontati, sfrecciando su un percorso di circa 3,5 chilometri nel tratto costiero davanti al chiosco “Mediterraneo”, per contendersi il “Grand prix Fiumicino aquabike-Trofeo Regione Lazio”.

Il ministro Abodi

L’attività del villaggio si è animata con l’arrivo del ministro e dalla presenza del sindaco di Fiumicino, Mario Baccini, dal deputato Luciano Ciocchetti, dall’assessore allo sport del Comune costiero, Valentina Torresi, oltre al comandante della Capitaneria di porto, Giuseppe Strano. Il ministro è giunto sulla riva del Tirreno per consegnare dei riconoscimenti a tre giovani della Federazione motonautica per essersi messi in luce, la scorsa stagione, con alcune vittorie di spessore internazionale.

Stiamo parlando di Davide Pontecorvo, della 18enne vice-campionessa del mondo Arianna Urlo e della 16enne iridata Naomi Benini, tutti baby del vivaio federale. «Essere stata premiata dal ministro è per me un vero onore – ha detto Urlo -. Il premio è anche riconoscimento per il mio impegno e i tanti sacrifici fatti per arrivare a questo traguardo. Vorrei sottolineare la fantastica location, che mi ha colpita sotto il profilo della logistica».

- Pubblicità -

Molto apprezzata dagli oltre 30 team l’accoglienza tributata da Fiumicino. «Non avevo mai presenziato un evento di moto d’acqua – ha detto il ministro Abodi –  e oggi ho la possibilità di apprezzare da vicino non soltanto gli atleti ma anche l’organizzazione e lo spirito di accoglienza della Federazione e del Comune di Fiumicino. L’auspicio è che questa tappa possa diventare permanente per il circuito del campionato italiano. Sono dunque felice di essere qui e premiare alcuni giovani che si sono messi in luce».

Ha riscosso le simpatie degli addetti ai lavori il simpatico gesto del ministro, che ha impugnato il manubrio di una moto d’acqua. Il sindaco Baccini ha invece voluto provare il brivido di salirci, mettendosi a cavalcione della fiammante moto con il numero 15. «Fiumicino è e sarà la “Città dello sport”, con particolare attenzione alle attività in mare e sull’arenile – ha precisato il primo cittadino -. Il successo ottenuto dal campionato dimostra che la città è in grado di accogliere e organizzare questo tipo di eventi non solo di livello nazionale».

Il sindaco Baccini

Parole di elogio rivolte soprattutto alla impeccabile organizzazione sono arrivate da Vincenzo Iaconianni, presidente della Federazione italiana motonautica. «Non solo un grande evento sportivo ma anche una cultura della sicurezza in mare. L’aquabike è una attività sportiva affascinante che si può fare a tutte le età», è il commento di Ciocchetti.

Un plauso è stato riservato a Fabio Bertolacci, delegato per il Lazio della Federazione di motonautica, e a Giorgio Viscione, presidente della Commissione moto d’acqua, ai quali si deve il successo delle due giornate di sport acquatico, che hanno visto molti appassionati di Fiumicino e romani seguire le gare dalle scogliere e lungo la battigia. La quinta e ultima tappa del Campionato italiano si svolgerà a Civitavecchia dal 6 all’8 ottobre.

Ciocchetti, Baccini e Abodi al momento delle premiazioni

I vincitori delle varie categorie

La Ski F1 ha sancito il dominio di Daniele Piscaglia, davanti al rivale Matteo Benini e ad Andy Trasmondi. Nella Ski F1 Veterans la vittoria è andata invece a Gianfranco Oliveri, con Andreas Reiter secondo e Luca Pilot terzo. Nella Ski F2 Gianfranco Oliveri ha trionfato davanti a Luca Pilot e Matteo Frollà. Nella Ski Superjet ha conquistato il primo posto Marco Maria Santucci, davanti a Marcantonio Oliveri ed a Lino Brusadin.

Nella SKI F3 ha trionfato Paolo Petronelli; dietro di lui Valerio Dente ed al terzo posto Antonio Retta. Senza rivali, nella Ski Giovanile 15-18 ha trionfato Naomi Benini; al secondo posto Valerio Dente ed al terzo Antonio Retta. Nella SKI Open primo Andy Trasmondi, poi Lino Brusadin e al terzo posto Valerio Dente.

Nella Spark Giovanile 12-14 maschile l’oro è andato a Francesco Bassenghi; dietro di lui Ciro Taranto ed a seguire Daniele Ascione, mentre la Spark Giovanile 12-14 femminile ha registrato la vittoria di Nicole Cadei su Adele Tomassini ed Elisa Tiberi.

Categoria Runabout

Nella Runabout F1 si è affermato Davide Di Maio davanti a Manuel Reggiani ed a Stefano Castronovo. La Runabout F1 Veterans ha sancito invece la vittoria di Stefano Castronovo su Giuseppe Greco e su Lorenzo Benaglia, rispettivamente secondo e terzo in questa categoria.

Nella Runabout F2 al primo posto Michele Marras su Gaetano Costagliola e Stefano Castronovo, mentre la Runabout F4 è stata dominata da Davide Pontecorvo; al secondo posto Antonio Pontecorvo ed al terzo Davide Santini. Nella Runabout F4 Veterans l’ha spuntata Daniele Dalemmo su Walter Nanni e Alberto Santini.

La Runabout F4 Novice ha registrato la vittoria di Lorenzo Bravetti su Francesco Mancini e Adele Tomassini. Nella Runabout F4 femminile, infine, gara da incorniciare per Arianna Urlo, che ha avuto la meglio su Naomi Benini, sul secondo gradino del podio, e su Ilaria Vanni al terzo posto.

Categoria Endurance

Sul gradino più alto del podio nella F1 Endurance è salito Emanuele Sala; al secondo si è piazzato Sorbic Slobodan ed a seguire Juri Tiozzo. Nella F2 Endurance si è affermato ancora Sorbic Slobodan, che in questa categoria ha conquistato il gradino più alto del podio, davanti a Pierantonio Rizzardo e ad Alberto Santini.

Categorie giovanili

Nella Spark Giovanile 15-18 maschile si è piazzato al primo posto Antonio Retta davanti ad Emanuele Pontecorvo e a Francesco Mortellaro, rispettivamente al secondo e terzo posto. Nella Spark Giovanile 15-18 femminile invece il pubblico ha assistito a una grande prestazione di Ludovica Urlo, che ha concluso la tappa davanti a Stella De Luca ed a Martina Lucia. La Ski Open è stata invece appannaggio di Andy Trasmondi; dietro di lui Lino Brusadin ed a seguire Valerio Dente. Per la Ski Giovanile 12-14, infine, Alessio Ascione ha avuto la meglio su Adriano Hirsch e su Adele Tommasini.

- Pubblicità -
Umberto Serenelli
Umberto Serenelli
Nato a Fiumicino nel 1953. Giornalista pubblicista dal 1981 e iscritto all’Ordine del Lazio. Appassionato di calcio inizia, nel 1973, le prime esperienze nel campo dell’informazione collaborando con il quotidiano “Corriere dello Sport”. È stato direttore responsabile de “Il corriere di Fiumicino”, di “Canale 10” e dell’emittente “Radio Dimensione Musica”. Attualmente è direttore responsabile di “Dimensione news”, rivista mensile di 64 pagine pubblicata nel comune di Fiumicino.
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!