23.5 C
Roma
domenica 19 Maggio 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCalcioDerby della Capitale: il match che può cambiare la stagione di Roma...

Derby della Capitale: il match che può cambiare la stagione di Roma e Lazio

Scontro diretto che darà indicazioni sul prosieguo del campionato. Ecco perché il pareggio sarebbe un risultato che non soddisferebbe nessuno

- Pubblicità -

C’è chi evita di parlarne, chi non vede l’ora che arrivi questa giornata; sta di fatto che ogni tifoso laziale e ogni tifoso romanista ha il suo personale modo di vivere la snervante attesa del derby. Quest’anno, poi, i temi da snocciolare saranno tanti, che esulano dalla sola superiorità capitolina.

Innanzitutto, c’è una stagione da indirizzare per entrambe: le situazioni per Lazio e Roma sono molto simili, sia in classifica sia nella costanza dei risultati. I padroni di casa saranno i biancocelesti che sono un punto dietro ai cugini e con un gioco che, quest’anno, stenta a trovare continuità. Il decimo posto in classifica ne è testimone.

Maurizio Sarri proverà a ritrovare lucidità nella manovra proprio in una gara dove, spesso, ha vinto chi ha saputo soffrire anche giocando male. Dalla sua, il mister toscano può contare su due vittorie negli ultimi due derby disputati, entrambi di misura: il primo a firma di Felipe Anderson, il secondo di Mattia Zaccagni. Oltre che sul capitano Ciro Immobile, pronto a lasciare il segno.

- Pubblicità -

Non va molto meglio alla Roma di José Mourinho, le cui prestazioni sono al centro delle critiche, in particolar modo dopo la brutta sconfitta in Europa League contro lo Slavia Praga. Tutti bocciati, a partire dall’allenatore. Senza alibi. Anche per questo, quella giallorossa è la compagine più sotto osservazione.

Oltre alla classe di Romelu Lukaku e Paulo Dybala, la Roma si dovrà affidare al suo giocatore più in forma, il giovane romano e romanista Edoardo Bove. La sua intensità a centrocampo potrebbe aiutare molto Mourinho e i suoi ad uscire finalmente da una pericolosa impasse e dare una scossa all’ambiente.

Insomma, uno scontro diretto fondamentale per entrambe le squadre, il cui esito darà indicazioni sul prosieguo del campionato. Ecco perché il pareggio sarebbe un risultato che non soddisferebbe nessuno. Negli unici due precedenti giocati il 12 novembre troviamo uno 0-0 del 1978 e una vittoria laziale per 1-0 con gol di Franco Nanni nel 1972.

Una vittoria, un pareggio e una sconfitta in palio, come per tutte le altre 37 partite di campionato, nulla di più. A prescindere dall’ambiente, dalla supremazia in città, dagli sfottò, dalle coreografie, dalla retorica e dalla storia. A prescindere dal derby di Roma.

Ciro Immobile e Romelu Lukaku
- Pubblicità -
Edoardo Sanfilippo
Edoardo Sanfilippo
Laureato magistrale in media, comunicazione digitale e giornalismo. Ricopro il ruolo di media analyst a Data Stampa. Le mie passioni? Lo sport, in particolare le quattro ruote, la politica e la scrittura. Adoro curiosare e sapere di più su tutti gli aspetti della società.
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!