32.2 C
Roma
martedì 16 Luglio 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCronache MetropolitaneIl “cuore piccante” di Rieti torna a battere

Il “cuore piccante” di Rieti torna a battere

Stand gastronomici, musica e arte animeranno dal 30 agosto per cinque giorni il centro della città per la XII Fiera mondiale del peperoncino

- Pubblicità -

Mancano una manciata di giorni alla Fiera mondiale campionaria del peperoncino, che si svolgerà a Rieti dal 30 agosto al 3 settembre. Oltre 180 stand gastronomici animeranno per cinque giorni il centro del capoluogo di provincia laziale, dove i visitatori potranno scoprire 700 varietà di peperoncino provenienti da tutto il mondo in un percorso che prevede anche mostre, degustazioni, convegni, show culinari e spettacoli serali.

La manifestazione, giunta alla sua XII edizione, è organizzata dall’associazione “Rieti cuore piccante” in collaborazione con l’Accademia nazionale del peperoncino, la Camera di commercio e la Confcommercio Rieti e con il patrocinio del Comune di Rieti. Anche quest’anno il programma della Fiera prevede uno spazio interamente dedicato ai giovani.

In Largo Alfani, alle spalle del palazzo comunale, si farà musica dal vivo (inizio alle 22.30) con i The arrows mercoledì 30 agosto. Giovedì 31 ci sarà un doppio appuntamento: alle 21.30 con i Beer fighter e alle 23 con gli Skaperol. Venerdì 1° settembre a partire dalle 22.30 Giada Sebastiani in concerto. Alle 23 di sabato 2 settembre andranno in scena Luca e Germano e, per finire, domenica 3 settembre alle 22:30 la tribute band Ci MandaRino. Tutte le sere seguirà djset.

- Pubblicità -

Mentre in piazza Mazzini, con inizio alle 23, si terranno gli attesi spettacoli musicali. Saliranno sul palco Al Bano (30 agosto), Anastasio (31 agosto), Teo Mammuccari (1° settembre), Alan Sorrenti (2 settembre) e Zero Assoluto (3 settembre).

Assolutamente da non perdere l’appuntamento con “Spazio arte”, un’iniziativa ideata e promossa dal professor Gianni Turina, che ospiterà la rassegna d’arte contemporanea solidale “Artisti della solidarietà”. Ma non solo. Nel centro storico della città sarà possibile ammirare il peperoncino del maestro Giuseppe Carta e nella sala esposizione del Comune di Rieti, in piazza Vittorio Emanuele II, l’associazione culturale Art Europa Città di Avellino presenterà una rassegna d’arte contemporanea. Tra le novità dell’edizione 2023 vi è anche la partecipazione all’evento di rappresentanze di Paesi esteri, come quelle del Vietnam, dell’Ambasciata del Marocco e del Guatemala.

Anche la filatelia sarà protagonista. Poste Italiane ha voluto omaggiare la Fiera con un servizio filatelico temporaneo, un bollo speciale e una cartolina dedicata all’appuntamento, che saranno disponibili durante i giorni dell’evento, ormai tra i più famosi e partecipati del centro Italia.

Per maggiori informazioni consultare il sito www.fieramondialedelpeperoncino.com/edizione-2023/.

- Pubblicità -
Claudia Cavallini
Claudia Cavallini
Nata nel 2006 a Roma, vive felicemente nella sua amata cittadina in provincia di Roma: Fiano Romano. Frequenta il liceo scientifico “Gregorio da Catino” di Poggio Mirteto. Ha conseguito la licenza nella scuola secondaria di primo grado all’Istituto comprensivo Fiano, con votazione 10 e lode. Ha ottenuto la certificazione B1 preliminary della lingua inglese. Nel 2016 ha vinto il concorso letterario per piccoli scrittori indetto dal Comune di Fiano Romano. Collabora con la rivista “La Gazzetta del Tevere”. Dedica molte ore allo sport e segue il calcio. La sua grande passione è la danza: è iscritta a corsi di danza classica, contemporanea e hip hop. Partecipa a laboratori di teatro-recitazione e prende parte con entusiasmo agli spettacoli che vengono messi in scena. Fin da piccola ha manifestato una particolare predilezione per la lettura e la scrittura. Ha prestato sempre una speciale attenzione agli eventi che accadono in tutto il mondo e principalmente nel territorio in cui abita. Il motto che guida la sua vita è un aforisma di Friedrich von Schiller: «Chi non osa nulla, non speri nulla».
- Pubblicità -

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!