18.5 C
Roma
mercoledì 22 Settembre 2021
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo

HomeCronache MetropolitaneA Cave moda e arte si incontrano al museo

A Cave moda e arte si incontrano al museo

Le suggestive immagini create dal fotografo Flavio Fransesini e dalla fashion designer Edran, al secolo Arianna Di Lembo

- Pubblicità -

Un connubio perfetto fra moda, fotografia, storia e cultura. È la collaborazione artistica che il fotografo Flavio Fransesini e la fashion designer Edran, al secolo Arianna Di Lembo, che ha prodotto uno shooting davvero suggestivo in una particolare location: il presepe monumentale di Cave, alle porte di Roma, dove sono ospitate le opere dello scultore Lorenzo Ferri.

Un’iniziativa originale, che ha trovato accoglienza e sensibilità da parte dell’amministrazione comunale di Cave, comune di origine di Edran. Il sindaco, Angelo Lupi, e l’assessora alle politiche culturali, Silvia Baroni, hanno messo a disposizione il Museo Lorenzo Ferri, intitolato all’omonimo scultore, parte del Museo civico Città di Cave e compreso nel Sistema museale territoriale dei Monti Prenestini e Valle del Giovenzano.

Suggestive le immagini create dal connubio artistico Edran-Fransesini, non nuovo alla realizzazione di originali performance. In questo caso hanno potuto avvalersi della preziosa collaborazione della makeup artist, anche lei di Cave, Giorgia Pochesci, che ha curato il trucco della modella Denise Elvetici della Glamour fashion queen agency di Stefania Appugliese.

- Pubblicità -

Fransesini è fotografo ritrattista e fotografo di moda. È anche direttore della Ten T Academy a Cinecittà studios, che si occupa della formazione di figure professionali attraverso corsi di posa, portamento, recitazione e fotografia. Edran, laureatasi in Fashion Designer a Lugano, è docente di moda e costume. Il mese scorso ha ottenuto il prestigioso Colosseo d’oro 5.0 per la moda a Roma. Ideatrice di collezioni di moda d’avanguardia e raffinate nel suo stile unico ed elegante dark, ha curato l’abito-costume scenografico indossato dalla modella in occasione della shooting.

Il Museo Lorenzo Ferri si compone di due sezioni: la sezione principale, visitabile nel Palazzo Mattei in via Cavour 23, che raccoglie una collezione di opere in gesso, e la sezione distaccata dedicata al Presepe monumentale, composto da 9 statue alte fino a 4 metri e dedicato anche agli studi sindonici dell’artista. È visitabile nelle sale ipogee del convento degli Agostiniani, oggi Palazzo comunale e sede parrocchiale. Il complesso museale si costituisce sulla raccolta di opere di Lorenzo Ferri (1902-1975) donate nel 1981 dagli eredi al Comune di Cave. Si tratta per lo più di opere scultoree originali in gesso, realizzate poi in bronzo o marmo, che vanno a costituire una vera e propria gipsoteca.

- Pubblicità -
Stefania Basile
Sono nata nel 1977 all'estremità meridionale della Calabria tirrenica, nella città di Palmi, che si affaccia sullo stretto di Messina e sulle splendide isole Eolie. Amo le mie origini e Roma, la città dove vivo per motivi professionali. Come diceva la grande Mia Martini: «il carattere dei calabresi a me piace moltissimo. Possiamo sembrare testardi, un po' duri, troppo decisi. In realtà siamo delle rocce, abbiamo una grande voglia di lavorare e di vivere. Io non sono di origine, io sono proprio calabrese!».
- Pubblicità -

Primo Piano