7.4 C
Roma
lunedì 28 Novembre 2022
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeNuoto - Pallanuoto - TuffiAnzio Waterpolis, pari all'ultimo respiro contro la Lazio

Anzio Waterpolis, pari all’ultimo respiro contro la Lazio

Con la testa al successivo derby di sabato prossimo contro la Roma, l'Anzio si scontra con una Lazio che in casa ha fatto sempre bene.

- Pubblicità -

Il primo derby dell’A1 inizia nel tempio storico della pallanuoto, il Foro Italico. Ne nasce un confronto vibrante, che alla fine vede gli ospiti dell’Anzio Waterpolis agguantare il pari allo scadere: 9-9 il risultato finale. Presenti pochi addetti ai lavori. Non è voluto mancare in questa affascinante trasferta romana il Sindaco di Anzio, Candido De Angelis, di fronte al quale si affrontano due squadre toste, con tempra da vendere. La Lazio nella piscina dei mosaici ha sempre sfoderato prestazioni eccelse e oggi non è da meno.

Mister Sebastianutti conosce bene la sua “scacchiera” e cerca sin da subito lo scacco matto. Infatti la Lazio va in gol di prepotenza con Augusti sui due metri, poi però il dominio del primo quarto è dell’Anzio. In sequenza Cunko, Gandini dai 5 metri e Casasola ribaltano il parziale. Accorcia Alessandro Vitale su tiro di rigore, ma Grossi da posizione 5 su splendido assist di Cunko ristabilisce il break che dà fisionomia al parziale.

Nel secondo quarto è la Lazio a prevalere dominando il parziale nel gioco e nel risultato. Doppio Alessandro Vitale e Augusti in superiorità ribaltano i valori numerici. Cunko a fine tempo in superiorità su assist di Presciutti ristabilisce la parità a metà gara (5-5).

- Pubblicità -

Il terzo tempo inizia con un fendente dagli 8 metri sempre del mancino croato Cunko che gonfia il sacco biancazzurro, ma Paskovic sull’altra sponda ristabilisce la parità. Partita ancora in perfetto equilibrio ad inizio ultimo quarto. Equilibrio che rimane nel gioco e nel risultato anche a fine partita. Emozioni e adrenalina a mille per i tanti capovolgimenti di fronte che vedono prevalere ora la Lazio ora l’Anzio. Di Presciutti, Casasola e Lapenna le reti dell’Anzio, di Ferrante e Alessandro Vitale, top scorer della partita con 5 gol, le segnature laziali dell’ultimo quarto.

Il commento del coach Roberto Tofani

Roberto Tofani

«Per quanto espresso in acqua, pareggio giusto. Siamo partiti bene, per poi cedere nel secondo tempo per qualche ingenuità di troppo. Siamo ripartiti con buona intensità nel terzo tempo, ma senza finalizzare rispetto a quanto a costruito. Poi nel quarto tempo è stata una gara di nervi e siamo stati bravi a prendere un punto nei secondi finali. Complimenti ai ragazzi e ora testa alla Roma». 

Il commento del presidente Damiani

«Come ci aspettavamo il primo derby della stagione è stato combattuto dai primi attimi di gioco fino alla fine della partita. Un pareggio fuori casa è un punto importante da mettere in cascina. Con Giorgetti infortunato e quindi costretto in tribuna, il risultato va bene ma, con un pizzico di attenzione in più potevamo conquistare l’intera posta in palio ma, avanti così con la testa al prossimo sabato con un altro derby, con la Roma nuoto»

Il tabellino della partita

Lazio-Anzio Waterpolis 9-9 (2-4) (3-1) (1-1) (3-3)
LAZIO: Rossa, Ferrante (1), Vitale D,  Gambin, Vitale A. (4+1R), Marini, Caponero, Paskovic (1), Leporale, Augusti (2), Checchini, Nenni, Serra. All. Sebastianutti
ANZIO Wp: Antonini, Siani, Gandini (1R), Di Rocco, Accardo, Grossi (1), Fratarcangeli, Mironov, Lapenna (1), Cunko (3), Casasola (2), Presciutti (1), Vassallo. All. Tofani
Arbitri: sigg. Lodico e Castagnola
Andamento partita: 1-0/ 1-3/ 2-3/ 2-4/ 5-4/ 5-6/ 6-6/ 6-7/ 8-7/ 8-8/ 9-8/ 9-9 Superiorità numerica: Lazio   4/7 + 1/1R; Anzio 2/7 + 1/1R
Note: nel 4T uscito Mironov per limite di falli.

- Pubblicità -
Raffaele Dicembrino
Raffaele Dicembrino
Giornalista professionista, ho iniziato la mia carriera come collaboratore de Il Tempo quotidiano ed in televisione su varie emittenti private. Nell'amore per questa professione e con il "vizio" di raccontare sempre la verità ho diretto radiogiornali e redazioni giornalistiche di televisioni locali. Molteplici gli articoli firmati su numerose testate giornalistiche nazionali e locali. Ho anche lavorato da ufficio stampa per politici e personaggi del mondo della cultura. Attualmente mi occupo principalmente di sport, spettacolo e di quanto avviene in Vaticano. Il mio motto? “Il vero dono non è la libertà ma come te ne servi”.
- Pubblicità -AD - Tipografia Giammarioli

Primo Piano

Ultimi Articoli