36 C
Roma
mercoledì 17 Luglio 2024
spot_img
spot_img

Giornale di attualità, opinioni e cronache dall'Italia e dal mondo
direttore: Massimo Marciano

HomeCalcioCalcio: rivoluzione nelle coppe europee, ecco tutte le novità della nuova stagione

Calcio: rivoluzione nelle coppe europee, ecco tutte le novità della nuova stagione

Si passa da 32 a 36 squadre, senza più la fase a gironi, con 8 partite da disputare per ognuna. Agli ottavi 8 teste di serie e playoff per 16

- Pubblicità -

I sorteggi di Champions, Europa e Conference League per i quarti di finale sono stati effettuati. Nella principale competizione europea, l’Italia ha perso tutte le sue rappresentanti, ma rimane folta la partecipazione nelle altre due coppe: in Europa League il derby Roma-Milan e l’Atalanta che affronterà a viso aperto la corazzata Liverpool, mentre la Fiorentina punterà al titolo in Conference League affrontando l’agevole Viktoria Plzen.

Ma questo ha rappresentato un momento storico in quanto rimarrà l’ultimo vero e proprio sorteggio come lo abbiamo sempre conosciuto. Infatti, già dalla prossima stagione le tre competizioni Uefa subiranno dei cambiamenti epocali. Eccoli elencati.

Innanzitutto cambierà il numero delle partecipanti ad ognuna delle tre competizioni continentali: si passa da 32 a 36 squadre, con un posto in più in Champions per le due Federazioni che meglio si sono comportate durante la stagione precedente (l’Italia è attualmente al primo posto nel ranking).

- Pubblicità -

Non ci sarà una fase a gironi: tutte le 36 squadre disputeranno 8 partite a testa, 4 in casa e 4 in trasferta. Gli accoppiamenti saranno stabiliti con un sorteggio per fasce, in base al ranking Uefa. Ogni compagine sarà sorteggiata contro due squadre appartenenti ad ogni fascia per un totale, appunto, di 8 partite. Altra grande novità è la sfida tra squadre dello stesso paese sin da questa prima fase.

Per accedere alla fase ad eliminazione diretta verrà stilata una classifica a punti e solo le prime 8 accederanno direttamente agli ottavi da teste di serie. Le squadre dal 9º al 24º posto dovranno disputare un playoff, con quelle dal 9º al 16º come teste di serie. Dalla 24ª alla 36ª posizione si è automaticamente eliminati, anche in Champions League, senza più le attuali retrocessioni in Europa o Conference League.

Le squadre che passeranno i playoff si scontreranno con le prime 8, con accoppiamenti in base al loro piazzamento in classifica: quella col piazzamento più basso affronterà la testa di serie numero uno e così via, di modo che le due compagini migliori si affrontino solo in un’eventuale finale.

Ma come saranno spalmati gli impegni? Questo nuovo campionato europeo per club verrà dilazionato in tre giorni, martedì, mercoledì e giovedì, senza l’interferenza di Europa o Conference League, che verranno destinate ad altre settimane. Gli orari, invece, rimarranno quelli delle 18.45 e delle 21, con l’ultima giornata che si dovrà giocare tutta in contemporanea.

Un’abbuffata di partite europee da capogiro. Le premesse per lo spettacolo ci sono tutte. Anche se un aumento degli impegni potrebbe influire negativamente sul rendimento in campo dei giocatori. Staremo a vedere.

- Pubblicità -
Edoardo Sanfilippo
Edoardo Sanfilippo
Laureato magistrale in media, comunicazione digitale e giornalismo. Ricopro il ruolo di media analyst a Data Stampa. Le mie passioni? Lo sport, in particolare le quattro ruote, la politica e la scrittura. Adoro curiosare e sapere di più su tutti gli aspetti della società.
- Pubblicità -AD - Tipografia Giammarioli

Primo Piano

Ultimi Articoli

error: Content is protected !!